Theresa May affronta il no-deal: possibile posticipo Brexit. FTSE 100 peggior listino d'Europa

Sale la sterlina contro euro e dollaro. Mercati in attesa del voto agli emendamenti. Tra le opzioni, spostamento dell'Articolo 50 e referendum bis. Oggi May al gabinetto: proposta formale per scongiurare Brexit senza accordo.

Fonte: Bloomberg

Theresa May presenterà oggi una proposta formale volta a scongiurare lo scenario di una Brexit senza accordo, nel tentativo di evitare una ribellione da parte dei parlamentari, che minacciano di prendere il controllo dei lavori per l’uscita del Regno Unito dall’Unione. A riferirlo, Reuters, che cita il Sun.

Qualora il voto del prossimo 12 marzo non dovesse dunque ottenere la maggioranza parlamentare, alla Camera sarà proposta la possibilità di spostare in là il giorno della separazione definitiva.

Positiva la reazione della sterlina, che si apprezza dello 0,7% sia contro dollaro (ai massimi da circa quattro settimane), che contro euro. Cala invece l’indice FTSE 100, che perde attorno al punto percentuale.

Theresa May al tutto per tutto in Parlamento

Mentre corre il tempo in vista del prossimo 29 marzo, data fissata dall’Articolo 50 per l’uscita dall’Unione dell’Uk, May tenta il tutto per tutto ottenere maggiori consensi alla Camera dei Comuni, apportando modifiche al pluribocciato accordo. Sebbene in settimana non sia previsto alcun voto vincolante, è possibile che i legislatori mercoledì tentino di prendere il controllo sulla Brexit con una serie di voti parlamentari.

I deputati dovrebbero esprimersi domani circa tre emendamenti: il primo, a firma laburista, chiederà il sostegno ad un piano alternativo per una Brexit più soft, che lasci il Regno Unito all’interno dell'unione doganale; il secondo, a firma Yvette Cooper, chiede il rinvio della Brexit oltre la data prevista qualora l'unica alternativa fosse il no deal; il terzo, prevede invece "un nuovo voto pubblico sulla Brexit" di fronte al rischio di un divorzio hard.

Theresa May e l'opzione no-deal Brexit

Dopo la storica sconfitta 432 voti contrari contro 202 a favore, la peggiore della storia britannica moderna, May ha provato ad utilizzare la minaccia di una Brexit disordinata (no-deal) per ottenere qualche concessione in più dall’Ue, nonché qualche voto in più dato dalla paura.

Secondo indiscrezioni, May dovrebbe proporre oggi al suo gabinetto (atteso per le ore 15 locali circa) di escludere formalmente una Brexit senza accordo, aprendo le porte ad un ritardo di settimane/mesi rispetto alla data di uscita inizialmente prevista.

Dopo aver incontrato ieri i leader dell'Ue a Sharm El-Sheikh, sul Mar Rosso, May ha ribadito che un'uscita tempestiva è "alla nostra portata" e ha ribadito che ritardare la Brexit non è un valido modo per risolvere l'impasse parlamentare.

Il partito laburista all'opposizione dovrebbe invece tornare oggi sulla proposta di un secondo referendum sulla Brexit nel caso in cui il Parlamento dovesse respingere nuovamente il piano May. Il prossimo voto è previsto per il 12 marzo.

GBP/USD in forze, cala EUR/GBP. Male il FTSE 100

Mentre la sterlina torna a quotare contro dollaro sui massimi di fine gennaio (1,3210) in area 1,3150, Il FTSE 100 incassa in mattinata la peggiore performance tra le borse europee, in calo oltre il punto percentuale, al test del supporto a 7100 punti.

Tra i nomi peggiori dell’indice, l’azienda mineraria di preziosi, Fresnillo (primo produttore messicano di oro), in calo di oltre il 7% dopo aver lanciato il warning sui ricavi attesi per l’anno 2019, imputabile alle incerte dinamiche del tasso d’inflazione e ad una congiuntura economica complessivamente meno favorevole.

Più specifiche sono invece le motivazioni del calo dietro altri due titoli: la multinazionale britannica degli scambi e dei trasporti Babcock International perde oggi poco sotto il 7% sui timori di scambi commerciali minati dalla possibile chiusura inglese rispetto al resto del mondo. Negativa anche la performance di IAG, International Airlines Group, in perdita del 4%, dopo i dissapori nati con l’aeroporto inglese di Heathrow, la cui nuova politica prevede sconti alle diverse compagnie aeree in base ai passeggeri in transito.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.