Cosa sono le azioni?

Le azioni sono tra gli strumenti finanziari più conosciuti. Scopri cosa sono, come funzionano e quali sono i vantaggi e i rischi del trading con questo importante asset finanziario.

Per informazioni o assistenza nell’apertura di un conto, chiamaci al numero verde 800 897 582 dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 CEST oppure scrivici all’indirizzo email aperturaconto@ig.com

Contattaci: 800 897 582

Cosa sono le azioni?

Con azioni o titoli azionari, si intendono delle quote di proprietà in una o più società. Gli azionisti, ossia coloro che possiedono delle azioni, partecipano ai profitti della società nel caso del pagamento di un dividendo e hanno anche diritto di voto.

Il peso del voto di un azionista e il totale dei dividendi ricevuti dipende dal numero delle azioni emesse da una società e dalla percentuale di titoli che possiede. Per esempio, se una società ha 10.000 titoli azionari in circolazione, un azionista che detiene 1000 azioni possiede il 10% dell’attività.

Come funzionano le azioni?

La compravendita di azioni funziona come in un mercato, in cui le parti si accordano sul prezzo a cui scambiare l’asset. Le Borse valori facilitano la compravendita di azioni quotate, per questo è necessario che una società abbia realizzato l’offerta pubblica iniziale o IPO, dall'inglese initial public offering.

Quando acquisti o investi in azioni, stai comprando il titolo sottostante con l’intenzione di mantenerlo nel lungo termine. Se una società cresce e aumenta il proprio valore, anche il valore delle sue azioni sale e puoi decidere di venderle ricavandone un profitto. Nel frattempo puoi ricevere dei dividendi e diritti di voto. Tuttavia, se il valore della società diminuisce, anche il prezzo delle sue azioni scende e potresti incorrere in perdite.

Un’alternativa è quella di fare trading sulle azioni, operando sul valore futuro dell'asset, senza doverlo fisicamente acquistare. Questo tipo di operazioni ben si adatta a strategie di breve termine. Nonostante non si possiedano le azioni, si può andare short più facilmente rispetto alle tradizionali modalità di vendita allo scoperto. È quindi possibile trarre vantaggio anche dal calo del prezzo delle azioni e non solo dal suo incremento.

Perché le aziende si quotano in borsa?

Il motivo principale per cui le società decidono di quotare le proprie azioni è quello di raccogliere capitale dalla vendita dei titoli a singoli investitori o istituzioni. Si tratta di una modalità alternativa di acquisizione del capitale rispetto a quella privata dei venture capitalists.

La maggior parte delle società decide di quotarsi su un mercato azionario locale. Ad esempio, nel Regno Unito, la maggior parte delle azioni è quotata sul London Stock Exchange (LSE) o sull’Alternative Investment Market (AIM). Tuttavia, sta diventando sempre più comune per le società quotare le proprie azioni su più borse valori, per trarre vantaggio dagli investimenti esteri.

Quante azioni ha una società?

Il numero minimo di azioni che una società può emettere è uno, questo potrebbe essere il caso in cui c’è un unico proprietario per l’intera azienda. Ciò nonostante non c’è un numero massimo di azioni che una società può distribuire ed è per questo che varia da caso a caso.

Il numero delle azioni disponibili può cambiare nel tempo, con le società che emettono nuove azioni o le riacquistano dagli investitori.

Quanto vale un’azione?

Il valore di un’azione varia se si guarda il fair value o il suo valore di mercato. Il fair value rappresenta il valore intrinseco di un'azione sulla base dei fondamenti della società, mentre il valore di mercato corrisponde alla somma che gli investitori sono disposti a pagare per l’acquisto del titolo azionario.

Molto spesso il fair value è nettamente inferiore rispetto alla quotazione di mercato, poiché quest’ultima è fortemente influenzata dalla domanda, che spesso non rispecchia i fondamentali dell’azione. Se al crescere della domanda l’offerta rimane costante, il prezzo delle azioni aumenterà, perché gli investitori saranno disposti a pagare di più.

Perché acquistare o fare trading sulle azioni?

Le persone acquistano e fanno trading sulle azioni per ottenere esposizione sui mercati globali o su una singola società. L’interesse verso operazioni di breve o lungo termine determina la decisione di investire in azioni o di fare trading sull’andamento del prezzo di mercato.

Perché acquistare azioni?

Gli investitori acquistano le azioni perché le considerano un metodo più redditizio, anche se più rischioso, di generare profitti a lungo termine rispetto al denaro contante. Negli corso degli ultimi 100 anni, le azioni nel Regno Unito hanno generato un rendimento medio del 4,99% l’anno al di sopra del livello dell’inflazione. Questo significa che in 13 anni il valore effettivo di un investimento viene raddoppiato.1 Considerando un’inflazione del 2,5% puoi auspicare un rendimento del 4,99% superiore a questo livello, per un totale che si aggira attorno al 7,5%.

Investire in azioni permette solamente di andare long: si ricavano profitti solo nel caso in cui il prezzo delle azioni salga, mentre si registrano delle perdite se il prezzo scende. Ciò nonostante, è possibile ricevere il pagamento dei dividendi anche se il prezzo delle azioni è in calo.

I dividendi possono essere ricevuti come proventi aggiuntivi o reinvestiti nell’acquisto di nuove azioni o fondi per generare ulteriori dividendi.

Perché fare trading sulle azioni?

Il trading sulle azioni con l’utilizzo di strumenti derivati sta diventando sempre più diffuso perché permette di andare sia long che short, generando opportunità di profitto anche se il prezzo delle azioni diminuisce invece di aumentare. Questo perché non è necessario possedere fisicamente l'asset sottostante.

Quando fai trading sulle azioni con prodotti a leva come i CFD dovrai solamente versare una parte dell’intero controvalore dell’operazione per aprire una posizione. Per quanto riguarda le barrier, invece, il prezzo di apertura è dato dalla differenza fra il prezzo di vendita del sottostante e il livello knock-out da te scelto, con l’aggiunta di un premio. La somma da versare inizialmente è quindi inferiore rispetto alla reale esposizione sul mercato. È sempre importante ricordare che nonostante la leva possa portare notevoli vantaggi, comporta anche dei rischi.

Sei pronto a fare trading sulle azioni?

Quali sono i rischi delle azioni?

I rischi dell’acquisto delle azioni

Il rischio principale insito nell’acquisto delle azioni è che la società affronti un periodo difficile e dichiari bancarotta, o che il prezzo delle azioni crolli a zero. Se questo succede, perderai il tuo investimento iniziale, che corrisponde sempre al tuo rischio massimo. Supponiamo tu abbia investito €1000, la perdita massima in cui puoi incorrere se il prezzo scende a €0 è €1000.

Per gli investitori, il rischio di un calo del prezzo delle azioni nel breve termine può essere compensato facendo hedging. In alternativa si può scegliere di diversificare i propri investimenti operando sugli exchange traded fund o ETF, ossia fondi di investimento composti da un insieme di asset correlati che tracciano l’andamento del mercato sottostante.

I rischi del trading sulle azioni

I rischi connessi al trading sulle azioni sono diversi poiché legati alla leva finanziaria. Quando fai trading sul margine, sia i profitti che le perdite vengono calcolati sull’intero valore della posizione e non sulla somma versata inizialmente. Ciò significa che i profitti possono amplificarsi notevolmente, ma lo stesso vale per le perdite, soprattutto quando operi con i CFD. Con le barrier il rischio massimo equivale al premio pagato in anticipo per aprire la tua posizione.

Per limitare le possibili perdite esistono strumenti di gestione del rischio. Per esempio, gli stop permettono di definire il livello di uscita da un’operazione nel caso in cui il mercato si muova contro le proprie aspettative, viceversa gli ordini al limite indicano il livello a cui chiudere la posizione quando il mercato si muove nella giusta direzione.

Con IG potrai godere della garanzia del conto protetto contro il saldo negativo. Le tue posizioni possono venire chiuse lasciando il saldo del conto negativo, lo riporteremo a zero senza alcun costo aggiuntivo.2

Se decidi di andare short su un'azione, sia mediante broker che con prodotti finanziari derivati, verrai esposto a un rischio potenzialmente illimitato. In linea teorica, infatti, non c’è limite all’aumento del prezzo delle azioni.

Come investire o fare trading sulle azioni

Come investire in azioni

Per investire in azioni, devi aprire un conto specifico con un provider. Puoi scegliere se acquistare un numero fisso di azioni, diciamo 100, o un valore prefissato e investire €1000 in titoli azionari. Una volta comprate le azioni, diventano di tua proprietà e potrai beneficiare di ogni pagamento di dividendo. Una volta trascorso del tempo, puoi decidere di venderle.

Come fare trading sulle azioni

Per operare sui movimenti del prezzo di un’azione sul mercato sottostante, puoi utilizzare prodotti derivati quali le barrier e i CFD. Prima di iniziare a fare trading sulle azioni, è importante conoscere sia i benefici che i rischi associati a questi prodotti.

Una volta acquisita maggiore confidenza sul funzionamento di barrier e CFD, puoi aprire un conto con IG e iniziare a fare trading. In alternativa puoi scegliere di richiedere un conto demo, di prova, per esercitarti in un ambiente privo di rischi.

FAQ

Segui questo semplici passi per iniziare ad fare trading sulle azioni:

  1. Approfondisci le tue conoscenze sui mercati finanziari grazie alla vasta offerta di corsi di IG Academy
  2. Apri un conto IG
  3. Scegli se andare long o short
  4. Apri e monitora la tua prima posizione

In alternativa puoi fare pratica in un ambiente privo di rischi con il nostro conto demo. Avrai a disposizione €30.000 di fondi virtuali per testare le tue strategie senza utilizzare il tuo capitale.

Sì, gli azionisti possono ricevere denaro, ma non si tratta di un rendimento garantito. Ci sono due modalità con cui si può essere pagati: i dividendi o l’aumento del prezzo delle azioni.

I dividendi sono quella parte degli utili dell'azienda che viene data agli azionisti. Vengono versati a scadenza periodica e l’ammontare della somma dipende dal numero di azioni che si possiede.

I profitti derivanti dall’apprezzamento delle azioni può essere riscosso solamente alla chiusura della posizione. La somma dipenderà dall’aumento del prezzo dell'azione nel tempo e dal momento in cui si è aperta e si è chiusa l’operazione.

Ci sono due tipologie di azioni che possono essere quotate in Borsa: quelle ordinarie e quelle privilegiate. Le azioni ordinarie garantiscono il diritto di voto alle riunioni degli azionisti e il pagamento dei dividendi. Quelle privilegiate solitamente non comportano diritto di voto, ma gli azionisti hanno diritto a un rendimento addizionale rispetto a quello assicurato dalle azioni ordinarie.

Scopri nuovi modi per fare trading con IG

Impara a fare trading con le barrier o con i CFD iscrivendoti ai nostri corsi interattivi di IG Academy.

Vedi anche…

Orari di negoziazione estesi su oltre 70 delle azioni USA più importanti

Scopri quali sono gli eventi finanziari più importanti che possono influenzare i prezzi delle azioni

Scopri come fare trading sulle azioni grazie ai derivati finanziari offerti da IG

1 Barclays Equity Gilt Study, 2019
2 La garanzia del conto protetto non è prevista per i clienti professionali.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.