I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Cosa sono le opzioni e come funzionano?

Scopri tutto quello che c'è da sapere sulle opzioni: cosa sono, come funzionano e su quali mercati puoi operare. Potrai scegliere diverse scadenze e numerosi mercati con le vanilla options o le opzioni di IG.1

Per informazioni o assistenza nell’apertura di un conto, chiamaci al numero verde 800 897 582 dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 CET oppure scrivici all’indirizzo email aperturaconto@ig.com

Contattaci: 800 897 582

Cosa sono le opzioni?

Le opzioni finanziarie ti permettono di fare trading sul prezzo futuro di un mercato, dandoti il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare o vendere l’asset sottostante a un prezzo stabilito entro una determinata scadenza. Le opzioni più comuni sono conosciute come ‘vanilla options’, così chiamate perché non hanno funzionalità aggiuntive.

I fondamenti del trading con le opzioni

Ecco le tipologie di opzioni più importanti, con le loro caratteristiche ed utilizzi:

  1. Opzioni call
  2. Opzioni put
  3. Leva
  4. Hedging

Cosa sono le opzioni call?

Acquistare un'opzione call ti dà il diritto, ma non l'obbligo, di acquistare un sottostante a un prezzo stabilito, conosciuto come 'prezzo strike' entro una determinata data. Più aumenta il valore di mercato, maggiore il profitto realizzabile.

Puoi anche vendere un'opzione call. Come venditore di un'opzione call, avrai l'obbligo di vendere il mercato al prezzo strike nel caso in cui l'opzione sia eseguita dall'acquirente il giorno della scadenza.

Cosa sono le opzioni put?

Acquistare un'opzione put ti dà il diritto, ma non l'obbligo di vendere un mercato al prezzo stabilito (prezzo strike) entro una determinata scadenza. Più il valore di mercato scende, maggiore sarà il profitto realizzabile.

Puoi anche decidere di vendere le opzioni put. Come venditore di un'opzione put, avrai l'obbligo di acquistare il mercato al prezzo strike nel caso in cui l'acquirente decida di esercitare il proprio diritto sull'opzione nella data di scadenza.

I costi delle vanilla options di IG sono definiti alla chiusura della posizione. Non dovrai mai fornire o prendere in consegna il sottostante.

Qual è la leva nel trading con le opzioni?

Le opzioni sono prodotti a leva. Come i CFD, ti permettono di fare trading sui movimenti di mercato senza prendere possesso dell'asset sottostante. Ciò significa che quando vendi le opzioni, i tuoi profitti possono risultare amplificati, ma lo stesso vale per le perdite.

Le opzioni sono adatte a quei trader che ricercano una leva maggiore. Scegliendo il prezzo strike e la size della posizione, si ottiene maggiore controllo sulla leva rispetto al trading sui mercati spot.

Quando acquisti un'opzione call o put con IG, il tuo rischio si limita sempre al premio da pagare all'apertura della posizione. Ciò nonostante, è importante ricordare che con la vendita delle opzioni call o put, il rischio di perdita è potenzialmente illimitato.

Come posso fare hedging con le opzioni?

L'hedging mediante il trading di opzioni permette ai trader di limitare le perdite potenziali su posizioni già aperte.

Supponiamo tu possieda delle azioni di una società, ma tema che il prezzo possa scendere nel prossimo futuro. Potresti acquistare un'opzione put su quelle azioni con un prezzo strike vicino al livello corrente di mercato. Se il prezzo delle azioni scende sotto il prezzo strike alla scadenza dell'opzione, le perdite sono arginate dai profitti realizzati grazie all'opzione. Se il prezzo delle azioni aumenta, avrai perso solamente il denaro impiegato per acquistare l'opzione.

Comprendere la terminologia

Quando parlano di opzioni, i trader utilizzano una terminologia specifica. Ecco alcuni dei termini chiave più comuni:

  • Holders e writers: l'acquirente di un'opzione è conosciuto come holder, mentre il venditore come writer. Per le opzioni call, l'holder ha il diritto di acquistare il sottostante dal writer. Per le opzioni put, l'holder ha il diritto di vendere il sottostante al writer.
  • Premio: la commissione pagata dall'holder al writer per l'opzione.
  • Prezzo strike: il prezzo a cui l'holder puoi acquistare (opzioni call) o vendere (opzioni put) il mercato sottostante al momento della scadenza dell'opzione.
  • Scadenza: la data in cui il contratto dell'opzione si conclude.
  • In the money: momento in cui il prezzo di mercato si trova sopra il prezzo strike per un'opzione call o sotto il prezzo strike per un'opzione put. L'opzione viene così detta 'in the money'. Se l'holder decide di esercitare il diritto dell'opzione, sarebbe in grado di operare a un prezzo migliore rispetto al prezzo corrente di mercato.
  • Out of the money: momento in cui il prezzo di mercato si trova al di sotto del prezzo strike per un'opzione call o al di sopra il prezzo strike per un'opzione put. L'opzione viene così detta 'out the money' e, se si decide di esercitare il diritto dell'opzione, si incorrerà in una perdita.
  • At the money: quando il prezzo del mercato sottostante è identico al prezzo strike o comunque molto vicino. In questo caso si dice che l'opzione è 'at the money'.

Come vengono stabiliti i prezzi delle opzioni

Ci sono tre fattori principali che influenzano il premio o margine che paghi all'apertura della posizione. Tutti questi elementi lavorano secondo lo stesso principio, maggiori sono le probabilità che il prezzo del mercato sottostante sia al di sopra o al di sotto del prezzo strike (rispettivamente per le opzioni call e put), maggiore sarà il suo valore.

  • Livello del mercato sottostante
    Più il prezzo strike si trova al di sotto del livello del sottostante per un'opzione call, o viceversa al di sopra per un'opzione put, maggiore sarà il premio richiesto perché si tratta di opzioni 'in the money', ossia maggiori sono le possibilità che alla scadenza abbiano acquisito valore.
  • Scadenza
    Più la scadenza di un'opzione è lontana, più tempo avrà il sottostante di superare il prezzo strike. Quindi, un'opzione out-of-the-money tenderà a perdere valore all'avvicinarsi della data di scadenza e al diminuire delle possibilità di chiudere in profitto.
  • Volatilità del mercato sottostante
    Più il mercato sottostante di un'opzione è volatile, maggiori sono le possibilità che il prezzo strike venga superato. Per questo la volatilità tende ad aumentare il valore del premio di un'opzione.

Cosa sono le 'greche'?

Le greche rappresentano i rischi specifici associati al trading con le opzioni, ognuno dei quali prende il nome da una lettera greca. Capire come funzionano può aiutarti a calcolare il rischio con ciascuna delle variabili che influenzano il prezzo delle opzioni.

  • Delta
    Delta indica la sensibilità del prezzo dell'opzione ai movimenti del mercato sottostante. Supponendo che tutte le altre variabili rimangano costanti, puoi utilizzare il delta per comprendere l'impatto che ogni movimento di mercato avrà sul valore della tua opzione.
  • Gamma
    Come derivato di delta, gamma indica quanto la delta di un'opzione si muove in base alle variazioni del sottostante.
  • Theta
    Theta indica quanto diminuirà il prezzo, e quindi il rischio, di un'opzione nel tempo. Un valore theta alto solitamente mostra che un'opzione è prossima alla scadenza; si deprezzerà via via che la scadenza si avvicina
  • Vega
    Vega indica l'entità dei movimenti di prezzo dell'opzione al variare della volatilità del sottostante o la variazione del valore di un'opzione con un cambio dell'1% di volatilità.
  • Rho
    Rho indica l'entità della variazione dei tassi di interesse sul prezzo delle opzioni. Se il prezzo delle opzioni sale a seguito di un cambiamento dei tassi di interesse, la rho sarà positiva. Se il prezzo delle opzioni scende, la rho sarà negativa.

Strategie di trading con le opzioni

La strategia più semplice prevede l'acquisto di un'opzione call o put, in base alle tue previsioni rispetto l'andamento dei mercati. In questo caso si parla di opzioni call o put long. Ciò nonostante, puoi anche trarre vantaggio da altre strategie per ottenere diversi risultati.

  • Hedging sugli investimenti
    Se possiedi un asset e vuoi proteggerti da potenzali movimenti di mercato sfavorevoli, puoi decidere di acquistare un'opzione put sullo stesso mercato. Questa strategia è conosciuta come 'married put', nel caso in cui il prezzo dell'asset crolli, potresti limitare la tua perdita grazie ai profitti realizzati con l'opzione.
  • Short calls
    Una covered call è la più semplice delle posizioni call short, ossia vendi un'opzione call che possiedi in quel momento. Se il prezzo dell'asset non supera il prezzo strike dell'opzione che hai venduto, terrai il margine come profitto. Questa strategia è spesso usata per generare profitti quando pensi che un asset che possiedi rimarrà neutrale.
    Vendere un'opzione call quando non possiedi il sottostante è detto 'naked call'. Si tratta di una strategia altamente rischiosa, che potrebbe portarti a dover pagare l'intero controvalore dell'asset.
  • Spread
    La strategia spread consiste nell'acquistare e vendere contemporaneamente opzioni. Ad esempio, in una call spread acquisti un'opzione call, mentre ne vendi un'altra con un prezzo strike maggiore. La differenza tra i due prezzi strike rappresenta il tuo profitto massimo.
  • Straddles
    Una strategia straddle, ad esempio, consiste nell'acquistare contemporaneamente opzioni put e call su di un mercato aventi lo stesso prezzo strike e la stessa scadenza. In questo modo puoi trarre vantaggio dalla volatilità, indipendentemente dai movimenti del mercato sottostante. Si tratta di una buona strategia se ti aspetti volatilità ma non sai bene in che direzione si muoverà il mercato.

    Il 'break-even-point ' sarà costituito dal prezzo strike, cui si aggiungono o tolgono i due premi su entrami i lati dello strike. Il rischio massimo consiste nel prezzo pagato all'apertura delle posizioni.

    Il 'break-even-point' si applica solamente se l'opzione viene lasciata scadere.
  • Strangles
    Una strangle è molto simile alla strategia straddle, ma le opzioni call e put vengono acquistate a prezzi strike differenti. Ciò significa che solitamente pagherai meno all'apertura di una posizione, ma avrai bisogno di una variazione di prezzo maggiore per ottenere profitto. L'operazione è ancora a rischio limitato.

    Negli esempi sopracitati, se chiudi la posizione prima della data di scadenza, il prezzo di chiusura subirà delle variazioni sulla base di una serie di fattori, tra cui la data di scadenza, la volatilità di mercato e il prezzo del mercato sottostante.

Mercati disponibili

Puoi operare su numerosi mercati con le barrier e le vanilla options di IG:

  • Forex, tra cui le coppie EUR/USD, GBP/USD, USD/CHF e EUR/GBP
  • Indici, come il FTSE 100 e Wall Street
  • Materie prime compresi metalli ed energie

Il trading sulle azioni è disponibile con le barrier.

Determina l'intervallo di tempo entro cui il mercato probabilmente si muoverà

A seconda dell'operazione che intendi eseguire, puoi scegliere tra opzioni giornaliere, settimanali, mensili o trimestrali.

Userai le opzioni giornaliere o settimanali per aprire posizioni velocemente sui mercati, ma con maggiore controllo sulla leva del trading con i CFD sui mercati spot, ad esempio.

Se invece guardi ai movimenti di mercato a lungo termine, le opzioni mensili o trimestrali ti permettono di aprire posizioni fino a tre trimestri prima della scadenza. Conoscerai il tuo rischio sin dall'apertura della posizione e risparmierai sui costi di finanziamento overnight.

Decidi se acquistare o vendere ed apri la tua posizione

Una volta scelta la data di scadenza dell'opzione, devi decidere se desideri acquistare o vendere un'opzione call o put sul mercato desiderato. La tipologia di opzione con cui opererai e la scelta tra acquisto o vendita dipendono dalle tue previsioni sul mercato, siano queste rialziste o ribassiste. Ricorda che acquistare le opzioni è un'operazione a rischio limitato, mentre la vendita non lo è.

Una volta deciso se andare long o short, puoi scegliere il prezzo strike e il premio (o margine) a cui vuoi operare ed aprire la posizione.

Monitora la tua posizione

Una volta aperta la tua posizione devi controllare i movimenti di mercato e i potenziali profitti o perdite.

Se un'opzione è 'in the money', puoi decidere di chiudere la tua posizione prima della data di scadenza per massimizzare i tuoi profitti. Viceversa, se stai registrando delle perdite puoi scegliere di mantenerla aperta fino alla scadenza e, se la situazione non sarà migliorata, perderai solamente il denaro versato all'apertura della posizione.

Trading con le opzioni

Ci sono due modalità principali per acquistare o vendere opzioni:

  1. Trading con un broker

    La compravendita di opzioni quotate avviene in piazze di scambio registrate, proprio come accade per le azioni. Per poter acquistare o vendere opzioni direttamente in borsa dovrai soddisfare determinate condizioni. Per tale motivo, molti trader al dettaglio ricorrono a un broker.

    Quando fai trading sulle opzioni tramite un broker, utilizzi la sua piattaforma per operare, pagando solitamente una commissione per ogni operazione. Successivamente il broker eseguirà il tuo ordine in sede di negoziazione per conto tuo.

  2. Trading con le vanilla options

    Le vanilla options funzionano esattamente come descritto in questa pagina e ti danno il diritto ma non l'obbligo di acquistare o vendere un asset a un certo prezzo entro una determinata data. I tuoi profitti e le tue perdite saranno identici a quelli realizzati con un broker, ma senza la commissione all'apertura.

    Per operare con le vanilla options, dovrai aprire un conto con una società finanziaria come IG.

    Scopri di più sul trading con le vanilla options.

FAQ

Il trading con le opzioni consiste nella compravendita di opzioni, ossia contratti finanziari che offrono il diritto, ma non l'obbligo di acquistare o vendere un asset sottostante quando il prezzo si muove oltre una determinata soglia (prezzo strike) ed entro una certa data.

Sì. Se acquisti un'opzione trarrai profitto se il prezzo di mercato si trova al di sopra del prezzo strike per le opzioni call e al di sotto del prezzo strike per le opzioni put. Per registrare un profitto questo movimento deve eccedere il valore del premio pagato inizialmente prima della data di scadenza. Il rischio massimo consiste nel premio pagato all'apertura.

Se vendi un'opzione registri un profitto se il mercato sottostante non raggiunge il prezzo strike prima della scadenza dell'opzione stessa. Guadagnerai dal premio pagato dall'holder e dall'apertura della posizione. Il rischio di perdita è potenzialmente illimitato nel caso in cui il mercato si muova a tuo sfavore.

Le azioni non sono disponibili per il trading con le barrier, mentre non lo sono con le vanilla options.

Tuttavia, se ti classifichi come cliente professionale, potrai fare trading sulle azioni anche con le opzioni sui CFD di IG. Non deterrai la proprietà dell'azione, ma avrai il diritto di acquistarla o venderla a un prezzo prestabilito in una data specifica.

Sì, ci sono più strategie che prevedono l'acquisto simultaneo di opzioni call e put sullo stesso mercato. Tra queste ci sono straddles, strangles e spread.

Impara a fare trading con IG Academy

Migliora le tue conoscenze grazie ai nostri corsi interattivi, webinar, eventi e molto altro ancora.

Vedi anche…

Scopri tutte le funzionalità della piattaforma di trading online di IG

Tutti gli strumenti per creare una buona strategia di gestione dei rischi

Scopri come fare trading con IG su oltre 16.000 azioni globali

1 Le opzioni sui CFD sono disponibili solamente per i clienti professionali.