Week Ahead: 23-27 luglio, trade wars e trimestrali americane

Agenda dei principali eventi economici della settimana

Mario_Draghi
Fonte: Bloomberg

L’attenzione della comunità finanziaria è rivolta al meeting dei G20 a Buenos Aires. Gli Stati Uniti cercheranno di convincere gli stati europei e il Giappone ad avere un atteggiamento meno morbido rispetto alle strategie commerciali della Cina, tuttavia non sarà molto facile trovare un accordo dopo i dazi su acciaio e alluminio, le minacce di aumento dei dazi sul settore auto e i continui avvisi di pagamento sulle spese militari della NATO.

Attenzione anche alle trimestrali americane. In settimana pubblicheranno i conti Google/Alphabet, AT&T, AMD, Coca-Cola, Amazon, Chevron.

Lunedì 23 Luglio

Fiducia consumatori, Zona Euro;

Vendite di case esistenti, Stati Uniti;

 

Martedì 24 Luglio

Leading Indicator, Giappone;

Indici PMI manifatturiero e servizi, Francia, Germania, Zona Euro;

Indice FED Richmond, Stati Uniti;

Scorte API petrolio, Stati Uniti.

 

Mercoledì 25 Luglio

Indice IFO, Germania;

Vendite di nuove case, Stati Uniti;

Scorte di petrolio e derivati EIA, Stati Uniti.

 

Giovedì 26 Luglio

Indice GFK, Germania;

Fiducia consumatori, Francia;

Disoccupazione, Spagna;

Ordini di beni durevoli, Stati Uniti;

Richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, Stati Uniti;

Meeting BCE su tassi di interesse, Zona Euro;

Conferenza stampa Mario Draghi, governatore BCE, Zona Euro;

Incontro PM Spagna Pedro Sanchez e PM Francia Emmanuel Macron.

 

Venerdì 27 Luglio

Prezzi alla produzione, Italia;

PIL 2T, Francia;

PIL 2T, Stati Uniti;

Indice di fiducia consumatori Università Michigan, Stati Uniti.

 

 

 

 

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Trova articoli per analista

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.