Week Ahead: 18 - 22 Febbraio. Ancora Cina-Usa, ma occhio ai dati Eurozona

Gli investitori cercheranno conferme dai negoziati Cina-Usa, dopo l’ottimismo trapelato da Pechino. Sotto osservazione anche i dati macro, man mano che i timori di rallentamento iniziano a contagiare anche gli Usa.

Fonte: Bloomberg

Partenza di settimana al rilento quella che si appresta ad iniziare sui mercati finanziari, vista l’assenza degli investitori statunitensi per il President’s Day. Il resto della settimana vedrà gli investitori concentrati ancora sul tema commerciale, dopo le recenti news. Secondo l’agenzia Xinhua, il dialogo si sposterà a Washington, con la Cina avrebbe fatto concessioni importanti sui vari temi trattati, tra cui agricoltura, dazi, tecnologia e protezione dati. Queste indiscrezioni hanno alimentato le aspettative di un accordo sempre più vicino e la prosecuzione dei negoziati è stato interpretato come un segnale importante di come le parti siano interessate a chiudere il tutto entro il primo marzo.

Rimanendo negli Usa, sebbene Trump abbia scongiurato la partenza di un nuovo shutdown, lo stesso presidente si è appellato allo stato di emergenza per la costruzione del muro lungo i confini del Messico. Un aspetto questo che potrebbe creare problemi all'interno del Congresso.

Anche i dati macro saranno rilevanti. Le recenti figure deludenti sui consumi e sulla produzione industriale sollevano dubbi sulla tenuta dell’economia a stelle e strisce, che sembrerebbe iniziare a risentire del rallentamento globale. Proprio per questo, gli investitori terranno l’attenzione rivolta ai dati immobiliari e agli ordini di beni durevoli.

In Europa, grande attenzione verrà posta alle stime flash degli indici PMI di febbraio e agli indici di fiducia Zew e Ifo che potrebbero dare il polso della situazione sull’avvitamento dell’economia del Vecchio continente. A tal proposito, il peggioramento della congiuntura potrebbe spingere la Bce ad annunciare una nuova TLTRO, soprattutto dopo i commenti arrivati dal membro del consiglio direttivo Benoit Coeure.

Attesi sviluppi anche sul fronte Brexit, in vista del voto del 26 febbraio del Parlamento britannico.

Calendario macro

Lunedì 18 Febbraio

***Wall Street chiusa per il President Day***

Martedì 19 Febbraio

Ordini e fatturato industriale dicembre, Italia

Indice ZEW fiducia degli investitori febbraio, Germania

Discorso del governatore della Federal Reserve di Cleveland, Loretta Mester

Indice mercato immobiliare NAHB febbraio, USA

Mercoledì 20 Febbraio

La Fed pubblica le minute della riunione del 30 gennaio

Giovedì 21 Febbraio

Tasso disoccupazione gennaio, Australia

Stima flash PMI febbraio, Eurozona

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Ordini beni durevoli dicembre, USA

Philadelphia Fed febbraio, USA

Stima flash PMI febbraio, USA

Vendita case esistenti gennaio, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Venerdì 22 Febbraio

Seconda lettura PIL 4T, Germania

Indice IFO febbraio, Germania

Discorso del governatore della Federal Reserve di New York, John Williams

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Discorso del governatore della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard

Discorso del membro del Board della Federal Reserve, Richard Clarida

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.