Nikkei: avvio debole ma fisiologico dopo rialzo delle scorse settimane, PIL 1T in forte crescita

Partenza fiacca per l'indice Nikkei che non riesce a segnare nuovi massimi degli ultimi tre mesi

bg_tokyo_stock_exchange_1386860
Source: Bloomberg

Nonostante la pubblicazione di brillanti cifre macroeconomiche il principale listino della Borsa di Tokyo ha mostrato un po' di debolezza legata soprattutto alle prese di profitto dopo i forti rialzi evidenziati nelle scorse settimane. In Giappone è stato reso noto che il PIL del primo trimestre è salito dell'1,6% su base trimestrale e del 6,7% su base annuale, ben migliore delle aspettative del consensus (+1,4% t/t e +5,6% a/a).

Dal punto di vista tecnico la debole correzione odierna è fisiologica dopo la forte accelerazione rialzista dai bottom del 21 maggio che aveva portato i principali oscillatori di prezzo in una situazione di ipercomprato (nel grafico daily l'RSI a 14g salito ben al di sopra dei 70 punti). La corsa dell'indice giapponese potrebbe ripartire con una perentoria vittoria al di sopra delle resistenze comprese tra 15170 e 15200, oltre alle quali si creerebbero i presupposti per un allungo in direzione degli obiettivi situati a 15430 circa, top di marzo e ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci della discesa dai picchi annuali. Primi segnali negativi giungeranno, invece, con il cedimento di 15 mila punti, preludio a un ritorno a 14700. 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.