Week end trading: occhi puntati sulle dichiarazioni di Trump, nuovo scontro Usa-Cina alle porte

Regna ancora incertezza sull’intervento annunciato dal presidente Usa nei confronti della Cina. Probabilmente si parlerà di Hong Kong e delle responsabilità per il coronavirus

È da giorni che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump annuncia un intervento per chiarire la sua posizione sulla Cina in arrivo verso la fine della settimana, ma l’agenda della Casa Bianca è ancora vuota: potrebbe intervenire con una conferenza stampa, ma potrebbe anche riservare meno spazio alla dichiarazione (che molti si aspettano di guerra, per quanto commerciale), facendole così perdere gran parte della sua pericolosità.

Hong Kong

D’altra parte, non è neanche chiaro di cosa Trump parlerà esattamente. È altamente probabile che il presidente Usa condanni duramente la legge sulla sicurezza nazionale che il Parlamento cinese ha approvato solo ieri, la stessa legge che ha fatto tornare in strada i manifestanti pro-democrazia di Hong Kong (le proteste si erano fermate per rispettare il lockdown provocato dalla pandemia di Covid-19 ma, man mano che in Cina la situazione sembra gradualmente tornare alla normalità, riprendono anche le richieste per una maggiore autonomia).

Quale che sia il tenore dell’intervento di Trump, sarà facile aspettarsi movimenti sull’Hang Seng, che già in settimana ha sfiorato i minimi che non si vedevano dal luglio 2016, scendendo lunedì a 22.411,7 punti.

Coronavirus

Ma è altamente probabile che Trump torni sulla questione delle responsabilità per la diffusione della pandemia di coronavirus. Da settimane ormai si inseguono le accuse (e le risposte) da parte degli Usa nei confronti della Cina secondo cui Pechino sarebbe la sola e unica responsabile non solo della diffusione del virus (il segretario di stato Mike Pompeo ha dichiarato di avere “prove certe” al riguardo, sebbene pare non siano pervenute neanche all’organizzazione mondiale della sanità), ma anche e soprattutto di mala gestione dell’emergenza – la Cina avrebbe aspettato troppo a lungo prima di rendere pubblico il pericolo del nuovo coronavirus.

D’altra parte, nel frattempo sembra che l’economia cinese stia ampiamente recuperando le perdite causate dalla pandemia. Domenica notte (ora italiana) il National Bureau of Statistics di Pechino pubblicherà i dati sull’indice dei direttori agli acquisti nel settore manifatturiero di maggio, che ormai si prevedono al di sopra dei 50 punti – lo spartiacque tra la recessione e l’espansione. Ad aprile, lo stesso dato è arrivato a 50,8 punti.

Occhi puntati dunque non solo sulle chiusure degli azionari cinesi, lunedì mattina, ma anche sulla reazione del Dow Jones, i cui futures potrebbero risentire sia dei dati macro in arrivo dalla Cina, sia del discorso di Trump.

Quali altre questioni all’ordine del giorno?

Regna ancora l’incertezza sulla scaletta del discorso di Trump, ma gli analisti si aspettano anche un atteggiamento più soft. In tal caso, il presidente Usa potrebbe virare la condanna sul trattamento della degli Uiguri, una minoranza di religione musulmana che costituisce lo 0,6% della popolazione cinese e abita nella provincia dello Xinjiang. Gli Uiguri sono balzati agli onori della cronaca internazionale lo scorso inverno, nel momento in cui sono stati denunciate le condizioni in cui il governo popolare cinese li costringe, a cui gli Usa hanno risposto con lo Uyghur Human Rights Policy Act of 2020, con cui il Congresso Usa permette al Dipartimento di Stato Usa di riferire sulle condizioni e sul trattamento della minoranza.

Cos’è il week end trading?

Grazie al week end trading è possibile operare su determinati indici (Hang Seng, Wall Street, Forex e criptovalute) anche il sabato e la domenica – particolarmente utile nel caso il fine settimana si preveda, come in questo caso, carico di eventi in grado di attivare una certa volatilità sui mercati.

Le quotazioni a mercati chiusi sono slegate dalle loro controparti attive nei giorni feriali: il calcolo dei loro movimenti avviene tramite una media tra le prospettive di mercato, le attività dei clienti e il flusso di notizie.

Il week end trading torna utile soprattutto per proteggere le proprie posizioni aperte nei giorni feriali. Gli indici del week end e le posizioni Forex si regolarizzeranno sui livelli delle posizioni feriali se vengono mantenute aperte dopo la chiusura della domenica, con gli eventuali stop e limiti invariati.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Trading anche nel weekend, con IG

Perché non cogliere le opportunità anche il sabato e la domenica?

  • Trading sulle principali coppie forex, indici H24 e criptovalute, 7 giorni su 7*
  • Possibilità di hedging sulle posizioni aperte nei giorni lavorativi
  • Possibilità di reagire sui mercati più importanti a fronte di notizie o eventi di rilievo anche nel fine settimana

* Escluse le ore che intercorrono tra le 23:00 di venerdì e le 09:00 del sabato mattina ed esclusi i 20 minuti che precedono la normale apertura dei mercati.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.