I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio.

Trimestrale Berkshire Hathaway, utile netto in perdita di $43,8 miliardi

Il conglomerato dell’investitore Warren Buffet ha risentito del calo dei mercati avvenuto nel mese di giugno anche se i fondamentali rimangono solidi.

Venerdì scorso il conglomerato Berkshire Hathaway, la principale fonte di notorietà per l’investitore Warren Buffett, ha pubblicato i suoi dati trimestrali relativi al periodo tra aprile e giugno che hanno registrato una perdita nell’utile netto di $43,8 miliardi (rispetto ad un dato ad inizio anno positivo di $5,5 miliardi).

L’azienda è infatti obbligata ad includere nella presentazione degli utili trimestrali anche le variazioni nelle sue partecipazioni azionarie e in derivati, pratica che lo stesso Buffett descrive come “estremamente ingannevole”.

Infatti, il calo è dovuto pressoché integralmente al ribasso dei mercati azionari avvenuto tra maggio e giugno dove l’S&P 500 ha perso ben il 15% mentre il NASDAQ ha riportato un ribasso di oltre il 26%.

Inoltre, anche le difficoltà dello scenario macroeconomico (alte pressioni inflazionistiche, tassi di interesse in aumento e tensioni geopolitiche) stanno ponendo sotto stress i solidi fondamentali delle partecipate di Berkshire Hathaway.

I risultati

Infatti, proprio il ribasso dei mercati ha impattato notevolmente sulle posizioni possedute dal conglomerato che ha visto il suo portafoglio di partecipate ridursi da $391 miliardi (registrati alla fine di marzo) fino a $328 miliardi. La perdita sul lato finanziario ha dunque più che controbilanciato i guadagni delle singole aziende partecipate che hanno però aumentato la loro profittabilità.

L’utile operativo - che esclude le variazioni del mercato azionario - ha invece registrato un aumento del 39% a $9,3 miliardi ($6.315 per azione rispetto alle stime del consensus ferme a $4.756), includendo un guadagno di $1,1 miliardi dato dalle fluttuazioni valutarie del dollaro riguardo alle obbligazioni estere possedute.

Nonostante ciò, il risultato netto per azione è stato negativo per $29.756 per azione riflettendo il calo delle sue maggiori posizioni come Apple, Chevron, Bank of America, American Express e Coca-Cola.

A causa della tempesta sui mercati, l’enorme liquidità della società è stata in parte spesa attraverso il piano di riacquisto azionario della società che ha toccato $1 miliardo nel solo mese di giugno rispetto ai $3,2 miliardi spesi nel primo trimestre. Proprio i buyback azionari sono lo strumento preferito da Warren Buffett per mettere al lavoro la liquidità in eccesso.

Tuttavia, i documenti compilati per la SEC (Securities and Exchange Commission) hanno mostrato che l’acquisto di nuove azioni è rallentato a $6,2 miliardi nel trimestre considerato rispetto ai $51,1 spesi nei tre mesi tra gennaio e marzo. Al contrario nel trimestre appena conclusosi Berkshire Hathaway ha venduto azioni per un controvalore di $2,3 miliardi.

Infatti, i dettagli sui cambiamenti nel portafoglio azionario saranno disponibili agli investitori solo verso la fine del mese quando i grandi “money-managers” dovranno presentare le variazioni nei loro portafogli al regolatore.

Le previsioni

Le azioni Berkshire Hathaway, le più care al mondo in quanto Warren Buffett si è sempre rifiutato di attuare un frazionamento azionario, hanno chiuso in calo a $439.528 per azione durante l’ultima seduta di Borsa.

Nonostante ciò, il conglomerato si è dimostrato estremamente resiliente contro il ribasso dei mercati avendo subito un calo di solo il 2,4% da inizio anno rispetto al 14% registrato dallo S&P 500 nello stesso periodo.

Detto ciò, i risultati di Berkshire Hathaway, conglomerato i cui interessi spaziano dalle ferrovie alle assicurazioni, vengono spesso considerati da molti investitori come un “termometro economico” che fornisce utili informazioni sullo stato dell’economia grazie agli investimenti in aziende dai solidi fondamentali legati all’andamento dell’economia reale.

I risultati, in leggera flessione, riflettono dunque il deterioramento economico subito dall’economia statunitense anche se l’outlook futuro rimane solido grazie all’estrema diversificazione delle attività della holding.

Vuoi fare trading su Berkshire Hathaway?

Con i CFD puoi fare trading su Berkshire Hathaway tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i CFD.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i Turbo24, i CFD e le barrier. Scopri le differenze tra i vari prodotti e quello più adatto alle tue esigenze.

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading