Tesla vola sempre più in alto, sia nella realtà sia sul Nasdaq: azioni a +8%

Per la prima volta in 11 anni, gli Usa tornano a lanciare una navicella spaziale: è il primo esperimento di collaborazione tra pubblico e privato nel settore aerospaziale e dietro ci sono Elon Musk e la sua SpaceX

Avrebbe potuto rivelarsi un disastro, invece la prima navicella spaziale made in Usa da una compagnia privata è riuscita a portare sani e salvi gli astronauti Doug Hurley e Bob Behnken all’interno della Iss, l’international Space Station, alle 13:22 (ora di New York). Tanto di guadagnato per la missione SpaceX, per Elon Musk e, lateralmente, anche per Tesla.

Il lancio del razzo Falcon 9 (fratello del Falcon Heavy che tuttora viaggia nell’orbita terrestre con una Tesla Roadster montata in cima e un manichino al suo interno che ascolta David Bowie), ha aperto le danze della missione Demo 3 di SpaceX, lanciando in orbita la capsula Dragon 2 con a bordo i due astronauti: è l’ultimo successo del visionario Elon Musk, Ceo di Tesla e di SpaceX.

Durante le 19 ore di viaggio sembra non essere stato riscontrato nessun problema – tutt’altro: si sarebbe rivelato un viaggio “Abbastanza noioso per gli astronauti”, hanno commentato dalla base di lancio gli scienziati di SpaceX, “ma era proprio quello che volevamo”.

Sabato sera, gli occhi degli appassionati sono quindi rimasti puntati sul lancio della capsula - riprogrammato dopo che il primo, previsto qualche giorno prima, era stato annullato a causa del maltempo. Il successo della missione apre una nuova epoca per l’industria aerospaziale statunitense. Finora infatti l’unico modo per far arrivare gli scienziati all’interno dell’Iss era tramite la navicella russa Soyuz dopo che, nel 2011, l’ex presidente Usa Barack Obama aveva chiuso il programma space shuttle.

La capsula che ieri ha viaggiato fino alla Iss invece è stata interamente prodotta negli Usa dall’agenzia spaziale SpaceX in sinergia con la Nasa, sulle basi di un contratto tra le due stipulato nel 2014 per il quale SpaceX avrebbe provveduto a sviluppare un servizio di trasporto a costi fissi per gli Usa. Si tratta del primo caso in cui dalla base di Cape Canaveral (Florida) è partito un velivolo costruito da un privato.

Le prospettiva che l’impresa apre sono infinite. La prima, su cui lo stesso Musk lavora da tempo, è quella turistica. Nel frattempo, sarà interessante valutare le ripercussioni al livello geopolitico ora che gli Usa non dipendono più dalla tecnologia russa per arrivare nello spazio. Nel frattempo, Musk continua a lavorare per inseguire il suo sogno: portare l’uomo su Marte.

Ci sono state ripercussioni sulle azioni Tesla?

Già da venerdì sera le azioni Tesla hanno iniziato a salire di valore: da allora hanno guadagnato quasi l’8%, arrivando durante la giornata di oggi a sfiorare il massimo di 833,87 dollari l’una – un livello che non si vedeva dallo scorso 29 aprile.

D’altra parte, non è la prima volta che un successo della missione SpaceX si riversa sulle azioni Tesla soprattutto negli anni passati, quando il fenomeno sul mercato non era ancora sorto e i lanci spaziali rappresentavano un’importante occasione per spostare i riflettori anche sull’azienda automotive di Musk. Non a caso, sabato gli astronauti Hurley e Behnken sono arrivati alla base di lancio a bordo di una Tesla Model X.

Scopri come fare trading sulle azioni Tesla e altri mercati con IG.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.