I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio.

Stati Uniti pensano di ridurre dazi su import Cina

Biden vuole ridurre le tariffe sulle importazioni di beni cinesi per ridurre gli effetti sull’inflazione, ai massimi da più di 40 anni.

Il presidente statunitense Joe Biden, assistito dal segretario del tesoro Janet Yellen, avrebbe intenzione di ridurre le tariffe sulle importazioni di beni cinesi così da stemperare la crescita delle pressioni inflazionistiche statunitensi che a giugno hanno raggiunto l’8,6% anno su anno.

Le misure protezionistiche di Trump

Nel 2019 il presidente Donald Trump aveva imposto dazi maggiori del 10% ad alcune categorie di beni cinesi (circa $300 miliardi di valore aggregato) importati negli Stati Uniti.

Questa mossa era stata attuata all’interno di un clima di crescenti tensioni politiche tra USA e Cina che culminò con una vera e propria guerra commerciale (infatti, in risposta alle misure americane, la Cina vietò tutte le importazioni agricole statunitensi).

Trump aveva accusato la Cina di aver fatto dumping (la pratica di vendere prodotti sul mercato internazionale a prezzi inferiori rispetto a quelli del proprio paese) così da mettere fuori mercato le aziende statunitensi.

Di conseguenza le intenzioni del Presidente USA erano quelle di aumentare i prezzi dei prodotti di provenienza cinese così da scoraggiarne l’acquisto all’interno degli Stati Uniti. Nonostante l’intento fosse giustificato (aumentare la competitività delle imprese americane) la manovra si concluse infine con un aumento dei prezzi di alcune categorie di beni che - in ultimo - si riversò sui cittadini americani.

Anche la mediazione tra le parti interessate intorno al tavolo del WTO (World Trade Organization) fu un completo insuccesso (a causa delle macchinose procedure burocratiche) che spinse il Presidente Trump ad agire in modo unilaterale.

Il cambio di rotta di Biden

Ora, tre anni dopo quelle manovre di politica economica, il mondo è completamente cambiato. La pandemia di Covid-19 ha sconvolto le catene di approvvigionamento causando uno shock dal lato dell’offerta mentre le tensioni geopolitiche in Ucraina hanno ulteriormente accelerato il rincaro delle materie prime spingendo l’inflazione ai massimi da oltre 40 anni.

A questo proposito il Presidente Biden ha ipotizzato un piano di riduzione dei dazi alle importazioni di beni cinesi, imposti dal suo predecessore, così da calmierare, in parte, la spinta delle pressioni inflazionistiche.

La manovra avrebbe però un duplice effetto ovvero quello - diretto - di abbassare leggermente l’inflazione domestica e quello - indiretto - di normalizzare i rapporti diplomatici con la Cina.

Nonostante ciò, bisogna ricordare che una componente importante dell’inflazione statunitense deriva dal rincaro delle materie prime (petrolio e gas naturale in primis) e dunque quest’azione non avrà alcun effetto nel ridurre quella componente di crescita dei prezzi.

Gli effetti di lungo periodo

Tuttavia, se la manovra del Presidente Biden dovesse attuarsi avrà sicuramente un effetto nel contenere la crescita dell’indice dei prezzi al consumo americano (che è in parte dettata anche da un mercato del lavoro molto forte).

Questi effetti dovrebbero dunque sommarsi anche al programma di rialzi dei tassi di interesse della Federal Reserve, attuato ormai da marzo, che combinati potrebbero avere un ruolo importante nel frenare le pressioni inflazionistiche.

Vuoi fare trading sui mercati internazionali?

Con i Turbo24 puoi fare trading sui maggiori indici internazionali tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri nuove opportunità di trading

Con IG vai long o short su oltre 17.000 mercati. Scegli la nostra piattaforma pluripremiata per fare trading con spread ridotti su indici, azioni, materie prime e molto altro.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading