I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 70% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Quotazioni STM in picchiata, slitta il target per il 2022

Saltano gli obiettivi previsti dal consensus (12 miliardi di ricavi in due anni), che scivola al 2023. Pesano emergenza covid-19 e guerra commerciale Cina/USA, azioni Stm a -9%

Maglia nera sul Ftse Mib oggi per Stmicroelectronics, che quasi a metà seduta perde il 9,42% dopo l’annuncio del rinvio per il target 2022.

“Non ci sarà un cambiamento della strategia, del focus di mercato e degli obiettivi strategici”, ha dichiarato stamattina Jean Marc Chery, amministratore delegato del gruppo dei semiconduttori, durante l'ultimo appuntamento del Capital Markets Day.

Eppure la guerra dei dazi tra Usa e Cina prima e la pandemia di covid-19 poi hanno pesato non poco sui conti dell’azienda, costringendola a rivedere i propri obiettivi strategici.

Perché Stm ha dovuto rinviare il target?

La guerra commerciale

Quasi un anno fa, il 15 gennaio 2020, Washington e Pechino firmarono l’accordo di Fase 1 per porre fine (o, per lo meno dichiarare una tregua) alla guerra commerciale che, dal 2018, contrappone le due principali economie globali.

Una guerra durata anni, con ripercussioni sui mercati globali – non da meno quello dei semi-conduttori, dove Stm è leader. Per Chery si è trattato di “un embargo di fatto che finora ci ha impedito di vendere le nostre soluzioni di custom design a un importante cliente”, riferendosi alla cinese Huawei.

Tra le restrizioni imposte dalla autorità statunitensi, infatti, c’è stato anche il divieto di forniture di prodotti o servizi all’azienda cinese, che ha costretto STMicro a sospendere le vendite di chip a Huawei.

Che le restrizioni avrebbero avuto impatto sui risultati di Stm era parso subito chiaro, tanto che lo stesso Chery aveva previsto ricavi pari a zero da parte di Huawei. Nessuno tuttavia in casa Stm pensava che l’impatto delle restrizioni potesse essere tale da dover modificare l’obiettivo di ricavi da 12 miliardi di dollari entro il 2022.

Interessato al trading sulle azioni STM? Scopri i nuovi Turbo24: apri un conto su IG (o esercitati prima con un conto demo) e scopri come sfruttare le possibilità di trading, 24 ore su 24.

Inoltre, la ripresa della domanda che la società si aspetta nei prossimi tre anni dai settori automotive (altro settore chiave per il gruppo) e industriale non sarà sufficiente a compensare pienamente il calo delle vendite atteso nelle attività tlc a causa della guerra dei dazi sino-statunitense.

Il covid-19

A porre di fatto in stand-by la guerra commerciale è arrivato il covid-19. Dall’inizio dell’anno la pandemia ha affossato l’economia globale, con crolli del Pil a due cifre compensati da un rimbalzo che arriverà non prima del 2021.

La pandemia di covid-19 si è tradotta in un drastico calo delle vendite di smartphone, soprattutto nei primi sei mesi dell’anno, cui è seguita solo una timida ripresa nei mesi estivi.

Il vaccino comunque apre a un certo ottimismo da questo punto di vista: “Il mercato in cui operiamo negli ultimi due anni non è cresciuto in modo significativo, anche se sta vivendo una significativa ripresa, ma con dinamiche molto diverse rispetto a quelle che attendevamo”, ha continuato Chery.

Come cambiano le prospettive di Stm?

Il gruppo dei semiconduttori intende “mantenere e migliorare una solida struttura patrimoniale”, anche “attraverso acquisizioni piccole e mirate” e collaborazioni con partner strategici.

I 12 miliardi di dollari di ricavi slittano dunque al 2023. Rivisto in calo il gross margin, dal 40%-41% al 39%-40%, mentre il margine operativo scende tra il 15% e il 17%.

Rivisto al rialzo inoltre il cambio EUR/USD, da 1,12 a 1,16 (al momento viaggia oltre quota 1,21).

In compenso, in arrivo la svolta green: “Siamo determinati a creare valore per gli azionisti in linea con gli obiettivi di crescita sostenibile e profittevole”, ha annunciato Chery. Stm si pone come obiettivo di diventare “carbon neutral” entro il 2027.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri i primi certificati turbo al mondo quotati H24

  • Leva variabile a partire da 3x
  • Rischio limitato
  • Zero commissioni

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading