I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Quotazioni petrolio: cosa aspettarsi nel 2021?

Secondo l’EIA il prezzo del barile è destinato ad aggirarsi attorno ai 53 dollari nei prossimi mesi, in recupero rispetto ai cali causati dal covid-19 (ma sempre con un occhio alla ripresa della domanda)

Sale la volatilità sulle quotazioni del petrolio: se metà pomeriggio il West Texas Intermediate perdeva oltre un punto percentuale (arrivando a segnare 52,64 dollari al barile, mentre il Brent, benchmark internazionale, lasciava sul terreno l’1,38% a 55,80 dollari), già in chiusura della sessione europea la situazione si è ribaltata, con il Wti a 53,58 dollari e il Brent a 57 dollari.

Il prezzo del petrolio oggi risente solo in minima parte del dato sulle scorte di petrolio greggio settimanali, in arrivo dagli Stati Uniti. Secondo quanto riportato dall’EIA, l’Energy Information Administration statunitense, nell’ultima settimana le scorte di petrolio sono diminuite di 3,25 milioni di barili: di più rispetto alle previsioni del consensus – che si aspettavano un calo di poco più di 2,26 milioni di barili.

D’altra pare, il dato dell’EIA fotografa un trend negativo per il livello di greggio stipato nelle riserve Usa: la scorsa settimana, infatti, il calo era stato ben più ingente – oltre otto milioni di barili in meno.

Cosa sta succedendo al prezzo del petrolio?

Non va meglio per il resto dei parametri considerati nel report settimanale dell’EIA. Negli ultimi sette giorni sono aumentate più del previsto le scorte dei prodotti raffinati (4,78 milioni di barili in meno rispetto ai 2,67 previsti), mentre l’inventario dei prodotti petroliferi viaggia sulle 4,39 milioni di barili (attesi 2,7 milioni).

A mantenere sugli scudi il prezzo del barile contribuisce comunque ancora l’impegno con cui, a conclusione dell’ultimo vertice Opec+ (all’inizio del mese), l’Arabia Saudita ha confermato la propria volontà di incrementare i tagli alla produzione di greggio in maniera superiore rispetto a quanto concordato in sede di meeting annuale.

I principali paesi esportatori di greggio, insieme ad alleati strategici come Russia e Kazakhstan, dallo scorso aprile perseguono una strategia di taglio della produzione di petrolio, così da pilotarne il prezzo e mantenerlo almeno sopra i 40/50 dollari al barile, in vista di un futuro che, causa covid-19, rendere la ripresa futura della domanda sempre più incerta.

Quali prospettive future per il barile?

I dati dell’EIA seguono il report, pubblicato dalla stessa istituzione solo ieri, sulle previsioni nel breve termine per l’energia.

Per la prima volta, l’orizzonte del report arriva fino al 2022. Nonostante negli ultimi mesi il prezzo del petrolio abbia recuperato i massimi pre-pandemia (era dal 21 febbraio 2020 che non si tornava sopra i 50 dollari al barile), la pandemia di Covid-19 continua a gettare la propria ombra sulle prospettive di crescita.

Dall’altro lato, gli investitori guardano con fiducia all’andamento della campagna di vaccinazione, dal successo della quale dipende il ritorno alla normalità – agli occhi degli operatori, il ritorno a viaggi e, dunque, consumo di combustibili, oltre naturalmente alla piena attività di fabbriche e industrie.

Secondo l’EIA, sia durante il 2021 sia entro il 2022 il prezzo di un barile di Brent si aggirerà attorno a una media di 53 dollari – nel 2020 viaggiava sui 42 dollari.

Se nel 2020 il consumo globale di petrolio e combustibili fossili si è assestato attorno ai 92,2 milioni di barili al giorno (9 milioni in meno rispetto all’anno precedente), nel 2021 è destinato a salire di 5,6 milioni di barili e nel 2022 di 3,3 milioni di barili.

Inizia a fare trading con i Turbo24

Fai trading sul petrolio e altre materie prime con i Turbo24. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri i primi certificati turbo al mondo quotati H24

  • Trading 24 ore su 24 ore e zero commissioni
  • Prodotto quotato e accesso trasparente al book degli ordini
  • Leva variabile a partire da 3x e rischio limitato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading