I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 70% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Quotazioni del petrolio tornano sotto i 70 dollari ma restano ai massimi da oltre un anno

Il Brent torna a scivolare intorno ai 68 dollari al barile, il Wti si muove sui 65 dollari. Tornano a salire le tensioni geopolitiche, disattese le previsioni sul meeting Opec+

Le quotazioni del petrolio perdono quota, ma restano ai massimi dal gennaio 2020. In avvio della sessione di mercato statunitense il Wti viaggia in calo dell’1,24% a 65,27 dollari al barile mentre il Brent scende dell’1,18%, a 68,54.

Cosa sta spingendo il prezzo del petrolio?

Il barile torna dunque sotto la soglia dei 70 dollari. A spingere i rialzi, nelle prime ore della mattinata, un attacco alle strutture di Saudi Aramco, compagnia petrolifera di bandiera saudita, rivendicato dai ribelli yemeniti Huti.

Stando a quanto riportato dal ministro dell’Energia saudita, i ribelli avrebbero preso di mira un parco serbatoi di uno dei più grandi porti. L’attacco sarebbe stato condotto tramite un drone e un missile balistico e non avrebbe provocato vittime o feriti, per quanto alcuni frammenti del missile siano caduti nelle aree residenziali dei dintorni.

“Un attacco del genere non prende di mira solo l’Arabia Saudita, ma anche la sicurezza e stabilità delle scorte energetiche globali e, dunque, l’economica globale” ha dichiarato il ministro dell’Energia, il principe Abdulaziz bin Salman. Dichiarazioni che assumono un peso ben definito, all’indomani del meeting dell’Opec+ della scorsa settimana.

“Promettiamo al regime saudita operazioni dolorose almeno fino a quando continuerà (a sostenere) aggressioni ed embargo nel nostro paese” risponde Yahya Sare’e, portavoce degli Huti yemeniti.

La tensione tra i ribelli Huti e Riad è tornata ad alzarsi nelle ultime settimane. Già a metà febbraio, l’Arabia Saudita aveva annunciato di aver intercettato un attacco alle scorte di petrolio di Saudi Aramco – quella volta prima che potesse arrivare a destinazione.

Come si è concluso il meeting Opec+?

Nel frattempo, se il ministro dell’Energia ha tentato di far leva sulla rilevanza a livello globale di un attacco alla produzione saudita, ne ha ben motivo.

Riad, leader di fatto dell’organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, continua infatti a godere della posizione di privilegio che l’essere tra i primi produttori di petrolio al mondo le garantisce.

Nonostante infatti i paesi dell’Opec+, nella riunione del 4 e 5 marzo, abbiano concordato nel mantenere i tagli alla produzione al ritmo attuale (7,8 milioni di barili in meno al giorno), Riad continua ad aumentare di fatto il volume della diminuzione: anche per aprile, Saudi Aramco estrarrà un ulteriore milione di barili in meno rispetto ai tagli già disposti in sede Opec+, abbassando la produzione mondiale di fatto a quasi nove milioni di barili in meno al giorno.

Disattese dunque le aspettative per la riunione di marzo. Analisti e indiscrezioni stampa avevano infatti lasciato trapelare la possibilità che i tagli alla produzione potessero tornare ad allentarsi, anche se i maniera graduale. Reuters aveva parlato di un possibile aumento di 500.000 barili di petrolio al giorno, per andare incontro soprattutto alle richieste della Russia.

Come sfruttare le opportunità di trading?

Interessato al trading sul petrolio o su altre materie prime? Apri un conto gratuito Turbo24 o aggiungi un conto Turbo24 sul tuo account IG: avrai la possibilità di fare trading 24 ore al giorno con un prodotto quotato e regolamentato, che ti consentirà di avere il pieno controllo del rischio e della leva finanziaria.

Scopri la nuova guida e inizia subito la tua attività di trading. Apri un conto reale (potrai fare trading anche sulle azioni tramite CFD) o mettiti alla prova con un conto demo su IG in pochi passi:

  1. Crea un conto IG o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri i primi certificati turbo al mondo quotati H24

  • Leva variabile a partire da 3x
  • Rischio limitato
  • Zero commissioni

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading