I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Prezzo del petrolio, per l’EIA Brent a 50 dollari nel 2021

Nei prossimi mesi il prezzo del greggio potrebbe mantenersi stabile, mentre tenta lentamente di recuperare il crollo seguito alla crisi coronavirus. Quotazioni in rialzo, Brent torna sopra i 40 dollari

Secondo l’Energy Information Administration, il ramo statistico e analitico del Dipartimento dell’Energia Usa, il prezzo del petrolio nei prossimi mesi è destinato ad aumentare. Il Brent, riferimento internazionale che, in media, a luglio è stato scambiato per 43 dollari al barile (tre in più rispetto a giugno e ben 25 in più rispetto ai minimi di aprile) potrebbe mantenersi sulla stessa cifra media per tutta la seconda metà del 2020, per poi salire oltre i 50 dollari al barile nel 2021.

A limitare i prezzi interverranno però le scorte sempre più alte fino a quando, nel 2021, non si assisterà a una tendenza inversa: le riserve inizieranno a diminuire e, in parallelo, i prezzi saranno liberi di aumentare. Nella prima metà del 2020 le riserve di petrolio sono aumentate di circa 6,4 milioni di barili al giorno; secondo le stime dell’Eia, la cifra già era destinata a diminuire a 4,2 milioni di barili a partire dalla seconda metà dell’anno in corso, per poi scendere a 800 mila barili nel 2021.

Quanto petrolio ci sarà a disposizione da qui al 2021?

Scende la domanda globale di petrolio: a luglio si è assestata a 93,4 milioni di barili giornalieri, 9,1 milioni di barili in meno rispetto allo stesso periodo del 2019, ma in rialzo rispetto alla media di 85 della prima metà dell’anno.

Secondo l’Eia, per tutto il 2020 la domanda si assesterà su una media di 93,1 milioni di barili al giorno tra greggio e combustibili fossili, sempre in ribasso rispetto all’anno scorso dunque, salvo poi rimbalzare di 7 milioni nel 2021.

Si tratta di un effetto ampiamente previsto dagli esperi, che prevedevano già dai primi mesi di lockdown un drastico calo della domanda di petrolio, conseguenza necessaria dello stop alle industrie e ai trasporti.

Scende la domanda, ma anche la produzione. Nei primi sei mesi del 2020 l’estrazione di petrolio si è fermata a quasi 92 milioni di barili al giorno (91,8), in calo anno su anno di oltre otto milioni di barili la giorno. Non è un caso: a partire da aprile i membri dell’Opec+ hanno dato il via a una massiccia (e controversa) campagna per tagliare la produzione di petrolio – inizialmente di 9,7 milioni di barili al giorno, che da agosto sono diventati 5,5 proprio per supportare il prezzo del petrolio che, ad aprile, per la prima volta nella storia era arrivato in territorio negativo dopo una crisi di oversupply.

Scopri come fare trading sul petrolio con IG

Nei prossimi mesi la produzione di petrolio è destinata a scendere ancora – a 90,4 milioni di barili al giorno nell’ultimo trimestre del 2020, per poi risalire a 99,4 milioni di barili in media nel 2021.

Uno sguardo più vicino agli Usa, l’Eia calcola 370 mila barili in meno al giorno estratti rispetto allo scorso giugno, con la produzione petrolifera che, tra la fine del 2020 e il 2021, si aggirerà tra gli 11,3 e gli 11,1 milioni di barili al giorno.

Come si sta muovendo il prezzo del petrolio oggi?

Dopo il brusco calo di ieri e dopo che, in nottata, anche le quotazioni del benchmark europeo Brent sono scese al di sotto dei 40 dollari al barile, oggi il mercato delle materie prime assiste a un accenno di rialzo sul prezzo del petrolio.

Al momento il Brent avanza dello 0,88% a 40,13 dollari al barile mentre il Wti statunitense viaggia in rialzo dell’1,77%, a 37,41 dollari.

Cosa si prospetta oggi per gli indici di Wall Street?

Mentre sul NYMEX sale il petrolio, anche gli indici azionari osservano notevoli rimbalzi. Il Dow Jones avanza infatti dell’1,63%, l’S&P 500 dell’1,80% e il Nasdaq guadagna il 2,18%, con il rialzo delle azioni Tesla (dopo aver registrato il peggior calo giornaliero con un -21%, oggi avanzano +3,87% a 342 dollari l’una).

Bene anche le quotazioni Apple, che ieri ha ceduto oltre il 6% tornando sotto una capitalizzazione di 2.000 miliardi di dollari e ora guadagna il 3,2%; Microsoft (+2,3%), Amazon (+1,4%), Alphabet (+1,7%) e Facebook (+1,4%) che, tutti insieme, nelle ultime tre sedute hanno perso 1.000 miliardi di dollari in capitalizzazione.

Vuoi iniziare a fare trading tramite CFD, Barrier o Turbo su indici, forex o materie prime? Apri un conto reale o mettiti alla prova con un conto demo su IG in pochi passi:

  1. Crea un contro IG o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD e le barrier.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading