Vai al contenuto

I CFD sono strumenti complessi ad alto rischio di perdita di capitale dovuto alla leva. 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valutate se potete permettervi di correre l’elevato rischio di perdere il vostro denaro. Le opzioni e i certificati sono strumenti finanziari complessi ad alto rischio di perdita di capitale. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi ad alto rischio di perdita di capitale dovuto alla leva. 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valutate se potete permettervi di correre l’elevato rischio di perdere il vostro denaro. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti finanziari complessi ad alto rischio di perdita di capitale. Il vostro capitale è a rischio.

Outlook 2023, quali prospettive per il settore tech?

Le politiche monetarie delle banche centrali continueranno a pesare sui titoli del comparto ancora nella prima metà del 2023. Un possibile rimbalzo sarà visibile solo dopo il raggiungimento del tasso neutrale sul costo del denaro.

Fonte: Bloomberg

Le cause del crollo

Il 2022 sarà un anno che rimarrà impresso nella memoria degli investitori a causa delle ingenti perdite subite dagli indici azionari, le peggiori dal 2008 anno della crisi finanziaria dei mutui subprime. Tuttavia, nel disastro di quest’anno, spicca il tracollo dei titoli tecnologici che fino ad ora avevano cavalcato il più lungo mercato toro portando ingenti guadagni a loro stessi e agli investitori.

Infatti, da gennaio, il NASDAQ - indice statunitense sbilanciato sui titoli tech - ha perso oltre il 35% del proprio valore mentre nello stesso periodo singole azioni come Amazon, Meta Platforms e Tesla sono in ribasso rispettivamente del -48%, -63% e -71%.

Insomma, il 2022 è stato un annus horribilis per il comparto tecnologico, indebolito dal rapido rialzo dei tassi di interesse da parte di Federal Reserve e BCE così come dal dollaro statunitense in continuo apprezzamento, fattore quest’ultimo che riduce sensibilmente i profitti delle imprese statunitensi sbilanciate verso l’estero.

Di conseguenza, le valutazioni dei giganti tecnologici - gonfiate nel biennio 2020-2021 a seguito di un eccesso di liquidità immessa durante il periodo della pandemia - sono scoppiate riportando le quotazioni sui minimi storici.

Cambio di rotta innescato dalle banche centrali

A questo punto la domanda che ci si pone è la seguente: nel 2023 ci sarà un rimbalzo dei tech?

Affinché questo accada, molto dipenderà dagli atteggiamenti delle banche centrali. L’eventuale raggiungimento, intorno a maggio-giugno 2023, del livello neutrale sui tassi di interesse, fattore che significherebbe un termine dei rialzi del costo del denaro e quindi una possibile riduzione, potrebbe innescare una serie di acquisti sulle azioni del comparto.

Proprio nel caso di un calo dei tassi di interesse, i titoli tecnologici saranno privilegiati in quanto il tasso di sconto utilizzato nei modelli di valutazione dei flussi di cassa futuri sarà minore e determinerà un valore finale più grande con un conseguente rialzo delle quotazioni.

Nonostante ciò, anche un forte rallentamento delle pressioni inflazionistiche contribuirà al cambiamento di prospettiva degli investitori verso questo settore.

Inoltre, il taglio dei costi fissi (soprattutto sul lato dell’organico aziendale), in risposta agli effetti dell’attuale rallentamento economico, beneficerà il risultato finale di un eventuale rimbalzo che potrebbe espandersi più delle aspettative del consensus grazie ai maggiori profitti.

Infine, le attuali quotazioni, ai minimi storici, potrebbero garantire un interessante punto di entrata per gli investitori con un orizzonte di investimento di medio-lungo termine e in attesa che lo scenario macroeconomico migliori.

In conclusione, secondo le nostre previsioni, i titoli che potrebbero risultare maggiormente beneficiati dal cambio di strategia delle banche centrali e da un calo sostenuto dell’inflazione saranno principalmente quelli quotati sull’azionario statunitense, tra cui privilegiamo Alphabet, Microsoft, Tesla e Amazon.

Vuoi fare trading sul NASDAQ?

Con i Turbo24 puoi fare trading sul NASDAQ e su molti altri indici internazionali tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Cogli le opportunità

Fai trading sui principali indici globali.

  • Opera su mercati al rialzo e al ribasso
  • Spread a partire da 0,8 su FTSE 100 e Germany 30
  • Trading sui principali indici disponibile H24

Vedi opportunità sugli indici?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da 0,8 su FTSE 100 e Germany 30
  • Trading sui principali indici disponibile H24
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi

Vedi opportunità sugli indici?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading