Vai al contenuto

I CFD sono strumenti complessi ad alto rischio di perdita di capitale dovuto alla leva. 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valutate se potete permettervi di correre l’elevato rischio di perdere il vostro denaro. Le opzioni e i certificati sono strumenti finanziari complessi ad alto rischio di perdita di capitale. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi ad alto rischio di perdita di capitale dovuto alla leva. 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valutate se potete permettervi di correre l’elevato rischio di perdere il vostro denaro. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti finanziari complessi ad alto rischio di perdita di capitale. Il vostro capitale è a rischio.

Oro in rally dopo il dato sull’inflazione USA

Il metallo giallo è salito del +2,61% nella giornata di ieri e oggi continua a mostrare una crescita ben oltre i $1.750. Tuttavia, le quotazioni arrivano da un ribasso record nel corso del 2022.

Fonte: Bloomberg

Il caso

L’oro è tornato a brillare anche sui mercati con una performance dall’inizio di questo mese che l’ha portato ai massimi dal 18 agosto scorso. Il motivo principale è la debolezza del dollaro che ieri ha perso un po' contro tutte le valute (a causa del dato in discesa dell’inflazione USA) con il Dollar Index che è sceso ai minimi da agosto a 107.

Tuttavia, i rialzi di oggi sono sostenuti anche dalla revisione delle norme di contenimento del Covid-19 in Cina che fanno auspicare un aumento della domanda per fini produttivi (la Cina è il maggiore importatore di oro al mondo).

Infatti, c’è da notare che durante questi turbolenti mesi, il metallo giallo non ha svolto appieno quella funzione di scudo che di solito svolge durante i periodi di incertezza economica.

Nello specifico, le quotazioni dell’oro sono aumentate parecchio solo nella prima parte del 2022 con una performance del +15% che ha toccato un picco l’8 marzo scorso a $2.070.

In quel periodo, i motivi erano molteplici, ma principalmente gli investitori si erano riparati dietro la sicurezza nel detenere il metallo giallo quando sullo sfondo si profilava uno scenario macroeconomico e geopolitico tutt’altro che rassicurante.

Infatti, 13 giorni prima del picco delle quotazioni, la Russia aveva lanciato la sua offensiva in Ucraina portando ufficialmente la guerra alle porte del Vecchio Continente. Inoltre, l’inflazione cresceva un po' ovunque anche se i banchieri centrali rassicuravano gli investitori sulla transitorietà del fenomeno.

Non ultimo, il 17 marzo scorso la Fed ha alzato i tassi di interesse di 25 punti base per contrastare la crescita dei prezzi che si rivelava sempre meno transitoria. Da quel momento in poi, le quotazioni dell’oro sono pressoché scese in modo continuativo a causa del rafforzamento continuo del dollaro.

I fattori che influenzano il prezzo dell’oro

Infatti, in un periodo dettato da alta inflazione e tassi di interesse crescenti l’andamento dell’oro tende a soffrire. Di conseguenza non è un caso se il metallo giallo ha stentato per ben nove mesi a rialzare completamente la testa.

Infatti, l’oro è quotato in dollari statunitensi e un significativo apprezzamento del biglietto verde (il Dollar Index mostra una performance del +11,5% da gennaio) ha causato un aumento del costo-opportunità nel detenere il metallo giallo da parte degli investitori. In sostanza, investendo in oro si perde l’interesse sulla moneta che si sarebbe ottenuto investendo in una normale obbligazione.

Anche la scarsa domanda di oro da parte della Cina - a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 - ha portato a ridurre le quotazioni fino ad un minimo di 2 anni e mezzo il 28 settembre scorso a $1.614/oz.

Tuttavia, ci sono anche altri motivi i cui effetti si sono sommati tra loro. Tra questi ricordiamo in particolare i ritardi nelle forniture e la crisi geopolitica in Ucraina.

Le previsioni

Le quotazioni potrebbero tornare a salire nel breve termine grazie alla parziale riapertura dell’economia cinese che dovrebbe riprendere l’importazione in grandi quantità della materia prima che è utilizzata nei settori dell’elettronica, dell’astronautica e come riserva di valore da parte delle banche oltre al più comune utilizzo nell’oreficeria.

Nonostante ciò, il livello dei tassi di interesse negli Stati Uniti continuerà ad aumentare anche nelle prossime riunioni (sebbene ad un rateo inferiore rispetto ai mesi precedenti) e quindi le quotazioni potrebbero soffrire nel lungo periodo ancora a causa dell’apprezzamento del biglietto verde.

Vuoi fare trading sull'oro?

Con i Turbo24 puoi fare trading sull'oro tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Approfitta della volatilità sulle materie prime

Fai trading sui future delle materie prime e altri 27 mercati senza scadenza fissa.

  • Ampia selezione di metalli, energie e soft commodities
  • Spread a partire da 0,3 punti sullo Spot Gold, 2 punti sullo Spot Silver e 2,8 punti sul petrolio
  • Utilizza grafici continui, con storico fino a cinque anni

Vedi opportunità sulle materie prime?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Prova il trading senza rischi
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi opportunità sulle materie prime?

Non perdere la tua occasione. Passa a un conto reale.

  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Spread a partire da 0,3 punti sullo Spot Gold
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi opportunità sulle materie prime?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading