Il rally del palladio sbaraglia le commodities: massimi storici a $1500 l'oncia

Prezzo del palladio al top di sempre. Spingono a rialzo le restrizioni ambientali sulle emissioni di gas e la produzione di auto catalitiche a benzina a discapito delle diesel (impiegano platino). Usd debole favorisce quotazioni

Fonte: Bloomberg

Rassegna di record storici per il prezzo del palladio, che non accenna ad arrestare la sua corsa in essere ormai dallo scorso agosto. Rispetto ai minimi di sei mesi fa, in area 835 dollari l’oncia, la commodity utilizzata nell’industria automobilistica ha accelerato la propria salita, arrivando a quotare 1500 dollari nella notte appena trascorsa.

Prezzo del palladio: le ragioni dietro al rally

Alcune dinamiche fondamentali si pongono alla base del recente rally: scarsi livelli di offerta sul mercato, un rallentamento della forza del dollaro ed una crescita della domanda di materia prima che ha fatto seguito all’entrata in vigore di disposizioni più restrittive in termini di emissione di veicoli.

Le restrizioni ambientali promosse anzitutto da Cina ed Europa hanno infatti frenato la produzione di auto diesel (che muovono circa il 50% della domanda globale di platino, utilizzato come catalizzatore per il controllo delle emissioni di gas di scarico), spingendo all’acquisto di auto catalitiche a benzina (ove al platino si sostituisce il palladio).

Commodities: brillano oro e palladio

Sebbene la tendenza del settore auto sia ormai sempre più indirizzata ad un futuro fatto di innovazione (auto ibride ed elettriche), per le vetture a benzina potrebbe profilarsi un ultimo periodo interessante, con un conseguente interesse per il palladio, tra i principali protagonisti di mercato.

Tra le altre aree di applicazione, a nutrire interesse per il palladio sono i settori dell’elettronica, dell’odontotecnica e della gioielleria. Vista la buona malleabilità del metallo, il palladio viene infatti addizionato all’oro per la lavorazione dell’oro bianco.

A seguito dei dati deludenti circa la vendita di auto nel loro primo mercato di riferimento, la Cina (-15,8%), il palladio ha scontato il maggiore ottimismo degli investitori in relazione ai colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina, che hanno determinato una maggiore propensione degli investitori ad investire in asset diversi dal dollaro, interrompendo l’apprezzamento del biglietto verde, il cui rialzo rende le materie prime denominate in Usd meno convenienti.

A benificiare della minor consistenza della divisa americana, anche il gold, tornato sui massimi da 10 mesi, in area $1345.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.