Trump congela l'aumento dei dazi: Shanghai vola oltre il 5%. Ottimismo sull'accordo

Borsa di Shanghai sui massimi da metà 2018. Mercati fiduciosi in un accordo Cina-Stati Uniti. Prossimo meeting da definirsi. Location: Florida. Scende il cambio USD/CNH, seguito da rialzo delle commodity currency AUD/USD NZD/USD.

Fonte: Bloomberg

“Sono lieto di annunciare che gli Stati Uniti hanno compiuto progressi sostanziali nei colloqui commerciali con la Cina su importanti questioni strutturali, quali la protezione della proprietà intellettuale, il trasferimento di tecnologia, l'agricoltura, i servizi, la valuta e molte altre. Come risultato di questi colloqui molto produttivi, ritarderò l'aumento delle tariffe Usa previsto per il 1 marzo. Supponendo che entrambe le parti facciano ulteriori progressi, organizzeremo un vertice in estate tra il Presidente Xi e me, a Mar-a-Lago (Florida), per concludere un accordo. Un buon weekend per gli Stati Uniti e la Cina!”

Trump su Twitter: "progressi sostanziali"

Sono state queste le parole di Donald Trump che, via Twitter, ha annunciato nella notte il posticipo dell’aumento dei dazi dal 10 al 25% su circa 200 miliardi di dollari di merci cinesi di importazione americana. Rapida la reazione del mercato valutario, che ha reagito con gli acquisti sul renminbi: la coppia USD/CNY ha perso lo 0,3% in area 6,6899, tornando poi, a listini chiusi, a ridosso di 6,6900 (-0,16%).

In direzione opposta si è invece mosso l'indice del dollaro, che replica l’andamento del biglietto verde contro il paniere delle principali valute e che è che è tornato a quotare poco sotto il livello di supporto a 95,90.

Borse Asia/Pacifico: Shanghai piglia tutto

Positiva la reazione delle borse al di là del Pacifico: Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,48%, seguita dal +0,57% di Hong Kong. Bene Taiwan, a +0,65%, e Sydney, mercato direttamente legato a quello cinese per quanto concerne lo scambio di materie prime, che ha terminato la seduta a +0,35%.

Nella notte anche il dollaro australiano ha recuperato terreno, con la coppia AUD/USD ora a +0,35%. In scia a questo, il dollaro neoelandese, altra commodity currency, è cresciuto dello 0,3% nel rapporto NZD/USD sospinto anche dalle stime ottimistiche sulle vendite al dettaglio (1,7% nell’ultimo trimestre 2018).

Campione indiscusso di incassi è stato però l‘indice di Shanghai, che ha registrato un guadagno record oltre i cinque punti percentuali, ai massimi da metà 2018. La Nuova Zelanda pubblicherà giovedì le cifre del commercio e i dati sulla fiducia delle imprese.

Col venir meno della paura sul fronte guerra commerciale, i mercati attendono ora i dati provenienti dalla Cina relativi agli ordinativi del settore manifatturiero e non (attesi per giovedì) e all’indice Caixin PMI (venerdì).

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.