Effetto Brexit: sterlina forte, FTSE 100 debole. Crescono Pil e produzione manifatturiera

Dati inglesi nel giorno del voto sull'accordo Brexit: cresce il Pil britannico, migliora la produzione manifatturiera ed industriale, bilancia commerciale più in rosso. GBP in forze e FTSE 100 a ribasso. Cosa voterà il Parlamento?

Fonte: Bloomberg

Sterlina in fase di apprezzamento e indice FTSE 100 in calo nel giorno del voto sulla Brexit, sospinto però da dati macro positivi e sopra le attese. In una giornata calda per la Camera dei Comuni, che andrà avanti per l’intera giornata a discutere circa le clausole dell’accordo che dovrebbe portare il Regno Unito al di fuori dell’Unione europea, gli operatori restano in allerta.

Il voto del Parlemento è atteso a partire dalle 7pm (ore 20:00 locali).

Dati UK: cresce il Pil inglese

In mattinata l’ufficio nazionale delle statistiche inglese ha rilasciato il dato relativo al Pil mensile e trimestrale, entrambi positivi e pari allo 0,5% (contro dati precedenti rispettivamente pari a -0,4% e +0,4%). Immediata la reazione dell'indice nazionale FTSE 100, che ha recuperato il -0,35% della mattinata, portandosi attorno alla parità.

Nel mese di gennaio la produzione manifatturiera inglese è cresciuta dello 0,8%, oltre le aspettative dello 0,2% e in netta ripresa rispetto al -0,2% di dicembre. Positiva anche la produzione industriale, che nel primo mese dell’anno si è attestata a +0,6%, sopra le stime di 0,2% e la rilevazione precedente (-0,5%).

Peggiora la bilancia commerciale

Meno positivi i dati relativi alla bilancia commerciale, il cui saldo complessivo è risultato negativo e pari a -13,8 miliardi (-12,20 miliardi attesi), mentre il saldo relativo ai soli scambi non-Ue è calato di 4,98 miliardi; il mercato si attendeva un calo di 3,7 miliardi.

La sterlina ha accelerato il proprio rialzo dopo che la Commissione europea ha accettato di modificare l'accordo sulla Brexit a firma Theresa May, appena prima del voto parlamentare di oggi, che potrebbe mettere un iniziale punto all’intera vicenda iniziata col voto del giugno 2016.

Sterlina GBP forte

Sui mercati valutari, la coppia GBP/USD ha messo a segno un rialzo del 2%, al di sopra di 1,3210. Analogo movimento della divisa inglese contro euro: il cambio EUR/GBP è cresciuto sulle attese di un via libera all’accordo odierno che, dati alla mano, sembra essere l’ultima possibilità per il Regno e per l’Unione di scongiurare uno stallo completo delle trattative.

Indice FTSE 100 in calo

L’indice FTSE 100 si è consolidato all’interno di un intervallo di valori compresi tra 7077 e 7210, toccando oggi il margine inferiore del canale ascendente in atto dalla seconda metà di dicembre 2018. In una giornata di debolezza, dovuta anche alla consistenza della divisa inglese, il paniere dei cento titoli più capitalizzati della Borsa britannica vede come primari livelli di supporto quelli posti a 7075 e successivi 7040, con step successivo a ridosso dei 7000 punti. A rialzo, le prime resistenze si collocano in area 7210, 7235 e 7260-7265, sui massimi del 15 febbraio, la soglia più alta toccata da metà ottobre 2018.

UKX100brexit-Giornaliero

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.