I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 70% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Indici di Borsa europei in rialzo in attesa della BCE

I dati sull’inflazione USA di ieri e il calo dei rendimenti sui T-Bond decennali ravvivano anche la sessione europea. Attese poche novità dalla BCE di oggi, occhi sul Pepp

A metà mattinata gli azionari europei riescono a mantenere i guadagni dell’apertura, con il Dax tedesco che si muove ancora sui record storici in rialzo a 14.546 punti (+0,04%). Bene anche il Cac40 francese a +0,31% e il Ftse 100 britannico, che avanza dello 0,25%.

Oggi gli occhi dei mercati sono puntati sulle decisioni di politica monetaria della Banca centrale europea. Gli analisti non si aspettano grandi sconvolgimenti a livello di tassi, destinati a restare a livello correnti, ma c’è chi si attende un probabile segno di Francoforte nel senso di un aumento degli acquisti di asset tramite il programma Pepp (Pandemic Emergency Purchasing Program).

Quotazioni Ftse Mib in rialzo, bene azioni Telecom

Prosegue su di giri anche l’indice di Milano, che a metà mattinata avanza dello 0,82% e supera, per la prima volta dal febbraio 2020, la soglia dei 24.000 punti.

A trainare le quotazioni sul Ftse Mib spiccano le buone performance delle azioni Tim, in rialzo del 3,32%, e Interpump, a +3,17%.

Focus anche sul titolo Generali, in rialzo dell’1,11% dopo la pubblicazione dei conti trimestrali relativi agli ultimi tre mesi del 2020. L’anno si è chiuso con un aggiornamento della performance da record per il secondo anno di fila, con un risultato operativo a 5,2 miliardi di euro (+0,3%) “grazie al positivo contributo dei segmenti danni, asset management e holding”, come spiega il cda, che ha approvato i conti ieri. Sull’utile, che si attesta a 1,744 miliardi (-34,7%) non mancano tuttavia le penalizzazioni a causa delle svalutazioni e dalle iniziative on off.

A fronte di una Solvency Ratio al 224% (in linea con fine 2019) e di una “generazione di capitale record” nel 2020 pari a 4 miliardi, il board ha deciso di proporre all'assemblea un super dividendo da 1,47 euro, da pagarsi in due parti.

Continua infine il rally della vigilia sul titolo Moncler, che oggi sale del 3,16% e si attesta a 51,18 euro per azione.

Occhio allo spread, che torna a viaggiare al di sotto di quota 100 (a pochi minuti dalle 11 si attesta a 97 punti base). Risulta in calo anche il rendimento del BTp decennale, in questo momento allo 0,64%, rispetto allo 0,68% del riferimento precedente.

Le notizie dal resto dei mercati finanziari

  • Europa – i rialzi sugli indici di Borsa europei non si arrestano, in attesa degli aggiornamenti sulle decisioni di politica monetaria della Bce. A ravvivare gli azionari contribuiscono inoltre le buone notizie in arrivo dagli Stati Uniti, dove il maxi-piano di aiuti fiscali da 1.900 miliardi di dollari, a firma dell’amministrazione Biden, ha ottenuto l’ok definitivo da parte del Congresso. Bene anche i dati di ieri sull’inflazione, che confermano prezzi stabili a febbraio nonostante i timori su un balzo dei prezzi al consumo.
  • Usa – Futures in rialzo su Wall Street, dove promette un’apertura al rialzo anche il Nasdaq (+1,87%) sulla scia del recente calo sui rendimenti dei Tresuries decennali (al momento di nuovo sotto quota 1,5%, a +1,494%). La stabilità dell’inflazione, insieme all’asta di ieri di titoli di stato decennali di ieri del Tesoro, conclusasi con risultati migliori del previsto, contribuiscono a ridare fiducia agli azionari Usa. Attesi oggi i dati macro sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione.
  • Forex – il dato sull’inflazione di ieri, con conseguente calo dei tassi sui titoli di stato Usa, pesa sull’andamento del dollaro: in mattinata il Dollar Index scivola a quota 91,60, mentre si rafforzano i principali cambi europei. L’EUR/USD sale infatti a quota 1,1963, recuperando dai minimi dei giorni scorsi, mentre il cambio GBP/USD avanza a 1,3953. Ancora debole invece lo yen, con l’USD/JPY in rialzo a 108,430.

Inizia a fare trading con i Turbo24

Fai trading su oltre 80 indici tutto il giorno senza interruzioni con i Turbo24 – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri i primi certificati turbo al mondo quotati H24

  • Leva variabile a partire da 3x
  • Rischio limitato
  • Zero commissioni

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading