Super dollaro sui massimi da giugno 2017. Dati Usa e trimestrali mettono il turbo al biglietto verde

Dollaro Usa sui massimi da 22 mesi. Vendite abitazioni unifamiliari mai così altre da un anno e mezzo. Proseguono le trimestrali: ieri bene Twitter e Coca Cola, oggi in calendario Boeing, Caterpillar, Facebook, Microsoft e Tesla.

Dollaro americano Fonte: Bloomberg

Nuovi dati positivi provenienti dal mercato a stelle e strisce. E il dollaro torna a rafforzarsi, andando a testare i massimi da giugno 2017.

Dollaro forte, pressioni sul cambio EUR/USD

I numeri oltre la attese circa la vendita di nuove abitazioni unifamiliari, cresciute a marzo al ritmo più elevato dell’ultimo anno e mezzo, hanno allentato le preoccupazioni di un rallentamento della macchina statunitense e riportato l’indice del dollaro su livelli che mancavano da 22 mesi. Il calo della volatilità ha ulteriormente rinfrancato gli operatori di mercato, tornati ad apprezzare attività più esposte al rischio.

Dopo aver toccato un massimo nella notte in area 97,75, il dollaro contro il paniere delle sei principali valute mondiali si è assestato poco sopra i 97. L'euro, che ha il maggiore peso all'interno dell'indice, ha bucato contro USD a ribasso il livello a $1,1200, riportandosi quindi poco sopra tale area, con una perdita fino a mezzo punto percentuale.

Calendario macro: venerdì il Pil Usa

Allo stato attuale, complici anche i dissapori interni sul fronte politico, l’economia europea risulta essere particolarmente debole rispetto alla struttura americana, situazione che mette l’euro sotto pressione. Tale quadro potrebbe rinfrancarsi venerdì 26, quando l'attenzione del mercato sarà rivolta ai dati macro, con le stime del Pil del primo trimestre a stelle e strisce al 2,1% (dopo la revisione del dato precedente leggermente a ribasso a 2,2%).

Se il trimestre che apre l’anno è generalmente il meno entusiasmante dal punto di vista della crescita, quello di dopodomani potrebbe invece rivelarsi decisivo, in un periodo in cui le economie al di fuori degli Stati Uniti o si trovano a discutere dei propri problemi interni, o si trovano trattare con gli stessi Usa, che proseguono sulla strada degli accordi unilaterali (e, prima di questi, delle tensioni).

Trimestrali Usa a sostegno dell'economia

A confortare il sentiment degli investitori nei confronti del biglietto verde, infine, sono stati i risultati trimestrali presentati da alcune big del settore: dopo i numeri tutto sommato soddisfacenti arrivati la scorsa settimana dai colossi della finanza a stelle e strisce, questa settimana si è aperta con la performance più che soddisfacente di Twitter e Coca Cola, che hanno battuto le stime degli analisti, spingendo ieri a rialzo Wall Street. Oggi sarà la volta, tra le altre, di AT&T, Boeing, Caterpillar, Facebook, Microsoft e Tesla, mentre si dovrà attendere domani per,Amazon ed Intel. Martedì 30 aprile sarà invece la volta di Apple.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.