Mercato forex al centro della scena: EUR, USD, GBP tra Draghi, Trump e Brexit

Euro, dollaro, pound: il primo in crescita sul secondo, il secondo in calo sul terzo, il terzo neutrale col primo. Mercati in attesa di nuove indicazioni circa le politiche monetarie di Bce e Fed e degli sviluppi sulla Brexit.

Fonte: Bloomberg

Mercato del forex in fase wait and see, in attesa di domani, quando l'agenda scotterà d'impegni. Ad avere la peggio per la seconda giornata consecutiva è ancora il dollaro, tornato sui minimi da una settimana contro il paniere delle principali valute.

Nel calendario delle prossime 24ore spiccano tra gli altri tre cruciali appuntamenti: le decisioni di politica monetaria del board direttivo della Banca centrale europea, la riunione straordinaria del Consiglio europeo per deliberare sulle richieste fatte dal Regno Unito all’Unione e i verbali dell’ultimo meeting del Fomc, braccio operativo della Federal Reserve, con le specifiche sulle future decisioni di tassi d’interesse.

Mercato forex: EUR/USD, GBP/USD, EUR/GBP

Euro, dollaro, pound: il primo in crescita sul secondo, il secondo in calo sul terzo, il terzo neutrale col primo.

La moneta unica sconta nella giornata di martedì l’annuncio da parte dell’amministrazione Trump di nuove, possibili, tariffe su alcuni prodotti d’eccellenza locale, dai formaggi, agli elicotteri, agli agrumi, passando per olio d'oliva e materiali tessili. La notizia giunge sui mercati in un periodo delicato per gli equilibri internazionali, con gli Stati Uniti che, da un lato, portano avanti le trattative per concludere un accordo commerciale con la Cina, e dall’altro sembrano già pronti ad individuare un nuovo bersaglio da colpire. In questo caso, l’Europa.

Mario Draghi di mercoledì: domani la riunione Bce

Domani, intanto, la Banca centrale europea tornerà in prima linea, a poco più di un mese dal suo ultimo meeting, quando ha annunciato un nuovo round di aste di liquidità a lungo termine targettizzate (Tltro), nonché tassi di interesse fermi fino a fine anno. Una linea morbida, quella di Francoforte, condivisa anche dalla Fed americana, che adotterà un approccio paziente per assecondare un'economia ancora in crescita ma con maggiori incognite all'ìorizzonte.

Nella riunione Bce di domani i mercati potrebbero cercare ulteriori spunti sulle misure di stimolo monetario, che potrebbero generare nuove vendite sull’euro. A marzo, il presidente Mario Draghi ha inoltre suggerito che la banca potrebbe intervenire sul "tiering", una sorta di tassa sulla liquidità bancaria (che attualmente rende agli istituti di credito il -0,4%) così da mitigare l'effetto dei tassi a zero sulla redditività del sistema bancario della zona euro.

Brexit news: May in visita da Merkel e Macron

Al di là della Manica si concentrano invece le scommesse circa l’esito del vertice straordinario del Consiglio europeo, che dovrà decidere sulla richiesta di Theresa May di estendere la scadenza della Brexit anche in assenza di un accordo. Mentre il primo ministro inglese incontrerà oggi i premier tedesco e francese in vista dell’incontro di domani, la sterlina beneficia del voto parlamentare che ha imposto la richiesta di proroga dell’Articolo 50, onde evitare l’ipotesi di no-deal, la peggiore delle soluzioni possibile, che spingerebbe il Regno Unito all’isolamento, con crescenti problematiche anche per l’Europa, in primis, l’Irlanda.

Al momento, tuttavia, i colloqui inter-partito col leader dell'opposizione, Jeremy Corbyn, non sono riusciti a delineare un chiaro percorso alternativo, requisito che l'Ue aveva messo come condizione preliminare per concedere un'estensione.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.