I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 70% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Euro-dollaro di nuovo sopra 1,20 dollari, azionari europei in rialzo

Ottimismo per aiuti fiscali USA, per Yellen piena occupazione entro il prossimo anno. Euro-dollaro a 1,20, dollaro in calo. Su Piazza Affari lo spread ai minimi dal 2015 (95 punti) spinge le banche

Euro-dollaro di nuovo sopra quota 1,20 e avvio al rialzo per gli indici di Borsa europei, che in avvio di settimana avanzano sulla scia del buon sentiment con cui si guarda alla campagna vaccinale e al piano di aiuti fiscali per gli Usa – le cui conseguenze si riversano anche sul dollaro.

In avvio di sessione l'indice di borsa europeo Stoxx 600 apre in rialzo dello 0,4%, L'indice britannico Ftse avanza dello 0,5%, il tedesco Dax è a +0,7%, il francese Cac 40 è in rialzo dello 0,5% e lo spagnolo Ibex guadagna lo 0,3%.

Euro tenta la risalita, dem al lavoro su pacchetto aiuti Usa

Prosegue l’iter del piano di aiuti fiscali made in Usa per rilanciare la prima economia mondiale. Venerdì i democratici hanno fatto passare alla Camera dei Rappresentanti una proposta di budget per il provvedimento di aiuti, preludio all’attivazione della procedura di “reconciliation” con cui potrebbe essere possibile scavalcare l’opposizione repubblicana, forti della maggioranza semplice richiesta dalla procedura.

È così che la prospettiva di sussidi e pagamenti diretti a firma democratica, da 1.900 miliardi di dollari, sostiene l’appetito degli investitori, con pressioni sul dollaro, e spinge al rialzo le borse – al momento i futures Usa viaggiano in rialzo, con Dow Jones e S&P 500 allo 0,38% e il Nasdaq che avanza fino allo 0,30%.

Secondo Janet Yellen, già numero uno della Federal Reserve e Segretario al Tesoro USA sotto la nuova amministrazione Biden, il mega piano di aiuti proposto dalla Casa Bianca potrebbe consentire il ritorno alla piena occupazione il prossimo anno, se approvato.

Euro-dollaro stabile a quota 1,20 dopo essersi lasciato indietro i massimi (oltre 1,21) da tre anni, raggiunti a gennaio. Al momento il cambio EUR/USD viaggia a 1,2044.

In rialzo anche la coppia valutaria sterlina-dollaro, in leggero aumento a 1,3738, mentre l’USD/JPY continua a riguadagnare terreno e si mantiene sopra i 105, a 105,495.

Infine, il cross EUR/GBP tenta una timida risalita, fermandosi a 1,8772.

Ftse Mib in rialzo, oggi focus su banche

In Europa l’indice Mib si conferma anche oggi il migliore. Alle 10:18 avanza dell’1,08% a 23.333 punti, con lo spread in calo a 95 punti.

Secondo il Messaggero di domenica, l’ad di Banco Bpm Giuseppe Castagna ha incontrato il top manager di Unipol Carlo Cimbri il 20 gennaio per accelerare le nozze con Bper Banca. Ma Cimbri e Bper antepongono l'integrazione degli sportelli di Intesa-UBI, aggiunge il giornale. Giorgio Girondi, il quale detiene il 4% di Banco, avrebbe prenotato opzioni per un ulteriore 2%.

Al momento il titolo Banco Bpm avanza del 3,89% mentre quello Bper domina Piazza Affari e avanza del 4,25%.

In rialzo anche le azioni Intesa Sanpaolo, che guadagnano il 2,69% dopo aver chiuso il 2020 con un utile netto contabile di 3,3 miliardi e aver distribuito un dividendo di 3,57 centesimi per azione nell'anno caratterizzato dall'emergenza sanitaria del Covid e dall'acquisizione di Ubi Banca.

Balzo in avanti di Monte dei Paschi, che avanza di quasi il 14%: Secondo indiscrezioni quattro fondi internazionali intendono entrare nella data room di Rocca Salimbeni.

Infine, in spolvero anche Unicredit, che avanza di quasi quattro punti percentuali a pochi giorni dalla pubblicazione dei conti trimestrali, in programma giovedì. A trainare al rialzo le banche contribuisce l'andamento al rialzo dei BTp che riduce il rendimento del decennale allo 0,54% e contribuisce a ridimensionare a 95 punti lo spread con il Bund.

Prosegue il giro di consultazioni di Mario Draghi, a cui il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affidato l’incarico di formare un nuovo governo. Durante il fine settimana le forze politiche si sono compattate attorno all’ex numero uno di Francoforte – restano da chiarire solo le posizioni di Movimento 5 stelle e Lega, che ha annunciato di voler entrare nel merito proprio questa settimana.

Le notizie dal resto dei mercati finanziari

  • Europa – ferma la produzione industriale tedesca di dicembre, dopo sette mesi di rialzi dal disastroso dato dello scorso giugno (-17,5%). Oggi occhi sul discorso della presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde. A differenza di Yellen, Lagarde ha parlato di una ripresa dalla crisi post-covid non prima di sei mesi.
  • Asia – Chiusura in rialzo per i principali indici asiatici: in Cina Shanghai segna un rialzo dell’1,03%, in Giappone il Nikkei avanza del 2,12%, bene anche Hong Kong a +0,11%. Gli investitori si sono concentrati sulle quotazioni dei principali titoli tech cinesi dopo che il governo di Pechino nelle ultime ore ha rilasciato nuove linee guida anti-monopolio.
  • Materie prime – prosegue il lento ma costante rialzo del prezzo del petrolio: il Wti viene scambiato oggi per 57,56 dollari al barile mentre il Brent supera per la prima volta da oltre un anno quota 60 dollari – al momento viaggia sui 60,15 dollari al barile.

Inizia a fare trading con i Turbo24

Fai trading su oltre 80 indici tutto il giorno senza interruzioni con i Turbo24 – inclusi Cac40, Dax 30, Dow Jones e Ftse 100. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri i primi certificati turbo al mondo quotati H24

  • Leva variabile a partire da 3x
  • Rischio limitato
  • Zero commissioni

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading