Azioni Tesla in rialzo dopo apertura delle vendite in Cina

Come bypassare la guerra commerciale tra Pechino e gli Usa, ritagliandosi anche un margine di profitto: la strategia di Elon Musk

La nuova Tesla Modello 3 è pronta per sbarcare sul mercato cinese.

In un momento storico in cui, nominando Cina e Stati Uniti, il più delle volte si parla di guerra commerciale, il visionario Ceo della casa automobilistica elettrica Tesla ha annunciato oggi il lancio della distribuzione della nuova Modello 3, completamente made in Shanghai.

Le tempistiche non sono ancora chiare, mentre sulle quantità si hanno già più informazioni: verranno prodotte circa 250 mila Tesla Modello 3 e Modello Y all’anno, insieme alle relative batterie.

Cosa significa per la guerra commerciale?

Mentre il presidente Usa Donald Trump e il suo omologo cinese Xi Jinping si accordavano per giungere a un accordo almeno su alcune tra le questioni più pressanti (la cosiddetta “Fase 1”), Elon Musk escogitava un modo per ridurre gli effetti sulla propria attività della guerra dei dazi tra le due superpotenze.

La fabbrica, dal valore di circa 2 miliardi di dollari, ha aperto ufficialmente i battenti lo scorso gennaio ed è la prima su suolo cinese completamente in mano straniera, oltre ad essere la prima (per ora) al di fuori degli Usa.

La produzione della Model 3 e Model Y in Cina permetterà a Musk di vendere al dettaglio direttamente sul posto. Tesla dovrà vedersela con il mercato cinese, composto per oltre il 50% da veicoli ben più economici dei nuovi modelli (che arriveranno a costare l’equivalente di circa 43 mila dollari).

Appare straordinario come Tesla sia riuscita a ottenere, a tempo record, le concessioni necessarie e prestiti favorevoli dalle autorità locali per procede ai lavori e portare a compimento gli impianti. Non solo: le automobili Tesla godranno di un’agevolazione del 10% sulla tassa d’acquisto in Cina, oltre a un sussidio governativo corrispondente a circa 3.560 dollari.

Gli sconti si vanno ad aggiungere a quelli programmati per il futuro dallo stesso Musk, che ha in mente di servirsi di componentistica locale per la costruzione dei veicoli – il che permetterebbe di risparmiare sui costi di produzione: entro la fine del 2020, Tesla Model 3 e Model Y saranno fabbricate con il 100% dei materiali provenienti dalla Cina. In questo modo, gli analisti di Mongan Stanley stimano un aumento dei profitti di circa il 30%.

Quale è la strategia di Tesla?

La “Giga-factory” di Shanghai è il primo esperimento di Tesla al di fuori degli Stati Uniti, ma già ha fatto da apripista per nuovi progetti. Solo poche settimane fa, l’annuncio dell’apertura di un nuovo impianto di produzione in Europa, nei dintorni di Berlino, è riuscito a far precipitare la sterlina – la nuova fabbrica avrebbe dovuto sorgere nel Regno Unito, ma la Brexit ha fatto convenire i vertici di Tesla che sarebbe stato più conveniente spostarsi sul Continente.

L’intenzione dunque sembra essere quella di creare una produzione che sia effettivamente diffusa a livello globale, con risorse locali e creazione di indotto e nuovi posti di lavoro – motivo per cui la Borsa di Londra è rimasta così contrariata dalla scelta della Germania per gli impianti in Europa.

Come stanno andando le quotazioni Tesla?

È da ottobre che le azioni Tesla stanno seguendo un trend rialzista, spinte da risultati del terzo trimestre rivelatisi particolarmente positivi. Le azionisi assestano attualmente a quota 460,20 dollari l’una, in rialzo dell’1,95%.

Scopri come fare trading sulle azioni Tesla e altri mercati con IG.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali.

  • Aumenta la tua esposizione nel mercato con la leva
  • Spread a partire da solo 0,1% sui principali indici globali
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.