Trimestrali Twitter oltre le attese: un rialzo a Wall Street da 280 caratteri

Sesto trimestre consecutivo in verde per Twitter, che ha concluso il primo quarter 2019 con ricavi a +18% e utenti in crescita del 6%. Titolo Twitter a +8% in preapertura a Wall Street dopo la trimestrale.

Twitter Fonte: Bloomberg

Sesto trimestre consecutivo col più davanti per Twitter, che ha concluso il primo quarto del 2019 con profitti triplicati e utenti in crescita. Immediata la reazione del titolo che, in preapertura a Wall Street, ha registrato una reazione del +8%. Le azioni hanno quindi toccato il +11% pochi secondi dopo l'avvio degli scambi, bucando la soglia dei 38 dollari per azione.

Trimestrali Twitter oltre le attese

Twitter ha concluso i primi tre mesi dell’anno con un utile per azione aggiustato da 37 centesimi di dollaro, in deciso rialzo rispetto alla stima degli analisti a $0,15. Al lordo dei benefici fiscali, l’utile del gruppo di San Francisco è salito a 190,8 milioni di dollari, contro i 61 milioni del medesimo periodo nel 2018 (66 milioni di dollari netti).

Il social dei 280 caratteri ha totalizzato ricavi per 787 milioni di dollari, meglio dei $774-776 milioni attesi e in crescita del 18% rispetto ai 665 precedenti. Complessivamente, il 55% del fatturato di Twitter si lega al mercato statunitense (a 432 milioni, +25% anno su anno).

Tra le voci in entrata più rilevanti, il totale degli introiti da pubblicità, pari a 679 milioni di dollari, oltre il 18% sopra le cifre del 2018. Ad aumentare in parallelo sono state anche le spese, che nel primo trimestre hanno raggiunto 693 milioni, in crescita del 18%.

Utenti Twitter in crescita. Bene la lotta alle fake news

Tra i risultati più apprezzati dal mercato, la crescita del numero di utenti, saliti a 134 milioni di profili attivi ogni giorno (+6% dai 126 milioni dei tre mesi precedenti), grazie anzitutto alla buona performance di Twitter sui mercati internazionali.

A partire dal luglio 2018 la società dei cinguettii ha annunciato la propria campagna anti fake, chiudendo centinaia di account cosiddetti “zombie” e ponendo un freno alla circolazione di informazioni fittizie e false. Inizialmente la notizia aveva messo in allarme il mercato, preoccupato circa il fatto che la chiusura forzata di account e profili divulgatori di notizie acchiappa clic potesse far calare il numero delle interazioni sul social. Paura poi disattesa.

Per il secondo trimestre il fatturato di Twitter dovrebbe attestarsi tra i 770 e gli 830 milioni di dollari; il consenso di mercato si fissa a 818 milioni.

Trimestrali tech Usa: il dopo Twitter

Dopo Twitter e Netflix, che la scorsa settimana ha battuto le attese di utili e fatturato mostrando però una guidance 2019 prudente, il calendario delle trimestrali tech a stelle e strisce vedrà mercoledì 24 aprile vderà i numeri di Facebook e Microsoft, seguiti dalle cifre di Amazon ed Intel giovedì 25 aprile. Per i conti di Apple sarà invece necessario attendere la prossima settimana (30 aprile).

Attualmente il 55% degli analisti di Reuters propende per una raccomandazione di tipo hold; il 30% è equamente diviso tra giudizi buy e strong buy. Solo il 15% indica invece il sell.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite e superare anche l'importo investito. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.