Famiglia Agnelli a Piazza Affari: i 5 titoli in focus

Guidance 2019 positiva, crescono investimenti e dividendo. Restano pressioni al settore auto, incertezza sul fronte bancario e toto Champions League. Focus azioni CNH, Exor, Ferrari, Fiat e Juventus. Trimestrali dal 3 al 14 maggio

Azioni Famiglia Agnelli Fonte: Bloomberg

Giornata di scambi in territorio positivo per le cinque punte di diamante di casa Agnelli, tutte in verde all’interno dell’indice FTSE Mib. Le azioni hanno beneficiato delle dichiarazioni dell'Amministratore delegato del gruppo Fca, Mike Manley, che ha confermato per l'anno 2019 una politica strategica volta agli investimenti, con la "giusta remunerazione" per gli azionisti.

Azioni CNH Industrial

Secondo il Ceo del gruppo, Suzanne Heywood, Cnh Industrial ha concluso il 2018 in modo più che positivo, con risultati finanziari in fase di miglioramento ed il lancio di 50 nuovi prodotti. Secondo Heywood, l’azienda vedrà a breve un rialzo del merito creditizio da parte delle agenzie di rating.

Intanto l'assemblea degli azionisti di CNH ha dato il proprio via libera alla distribuzione del dividendo da 0,18 euro per azione, in crescita del 30% rispetto all'anno precedente (per complessivi 244 milioni di euro).

Il titolo CNH Industrial cresce oggi a Milano dell’1,5% circa. L’azienda presenterà i prossimi risultati trimestrali il 7 maggio.

Azioni Exor

La holding finanziaria Exor conferma un avvio d’anno all’insegna dei rialzi. Dopo esser tornata a toccare nelle scorse sedute i massimi da giugno 2018 in area 60,60, hanno fatto immediatamente seguito le prese di profitto a sfiorare i 59 euro per azione.

Le realtà del comparto bancario sono in attesa di conoscere alcuni dei più importanti risultati trimestrali della finanza americana. Oggi toccherà ai numeri di JP Morgan e Wells Fargo, che arriveranno prima dell’opening bell di Wall Street.

Il titolo Exor guadagna oggi lo 1,5%. L’azienda presenterà i propri risultati del trimestre il 10 maggio.

Azioni Ferrari

Nuova giornata di rialzi per il gruppo delle auto sportive, che da un lato beneficia del ritorno in positivo di alcuni dati cruciali per l’economia cinese, dall’altro prosegue col piano di buyback.

Nel periodo compreso tra il 2 e il 5 aprile 2019, Ferrari ha riacquistato oltre 10.500 azioni proprie ordinarie per un controvalore di circa 1,285 milioni di euro nell'ambito del programma annunciato il 28 dicembre 2018 (arrivando a detenere il 2,43% del capitale sociale totale emesso tra azioni ordinarie e azioni speciali).

Il titolo Ferrari sale oggi dell’1,5% circa. L’azienda renderà noti i propri dati trimestrali il prossimo 3 maggio.

Azioni Fiat

Il miglioramento dei dati cinesi (che stamattina hanno rivelato una crescita dell'export a marzo salita oltre le attese al 14,2%) assieme a qualche speranza in più che Stati Uniti e Cina possano arrivare ad un accordo entro il mese, ha ridato parziale speranza al settore dell’automotive, sostenuto anche dalla crescente tendenza a stringere partnership tra realtà diverse per ottimizzare la filiera produttiva.

Il titolo Fiat cresce oggi fino al 3%. La società italo-Americana presenterà i propri risultati trimestrali il 3 maggio.

Azioni Juventus

Dopo il pareggio di mercoledì sera in Champions League, quando Juventus era data a 1 come vincitrice, il titolo è arrivato a perdere ieri il 3% del proprio valore, tornando oggi a recuperare con un movimento sopra i due punti e mezzo percentuali.

L’attenzione della piazza resta ora rivolta al ritorno di martedì sera, ore 21:00 all’Allianz Stadium di Torino, quando la Vecchia signora dovrà recuperare il pareggio uno a uno dell’andata.

Il titolo Juventus guadagna oggi tra il 2,6 e il 2,8%. Il club presenterà i prossimi conti trimestrali il 14 maggio.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.