NVIDIA, allarme sui conti: rivista la guidance. Il titolo sprofonda

NVIDIA rivede la guidance per il quarto trimestre 2018 e il titolo sprofonda a Wall Street fino a toccare un -17%. La società pubblicherà i propri risultati il 14 febbraio. Attesa per le trimestrali delle big tech.

Fonte: Bloomberg

NVIDIA rivede la guidance per il quarto trimestre 2018 e il titolo sprofonda a Wall Street fino a toccare un -17% (recuperando poi i ridosso del -14%). In attesa della pubblicazione dei risultati trimestrali, il prossimo 14 febbraio, la società ha rivisto le proprie stime di reddito da $2,70 miliardi a $2,20 miliardi, in parte a causa del "deterioramento delle condizioni macroeconomiche, specie in Cina", si legge nella nota odierna. Ancora una volta, Pechino resta insomma al centro delle preoccupazioni. L’allarme lanciato dall’azienda riflette però anche un dato sulle vendite delle piattaforme gaming e datacenter, più deboli rispetto del previsto.

In scia ai timori di un rallentamento settoriale, l'intero settore dei produttori di chip ha dovuto fare i conti con le vendite: Advanced Micro Devices è arrivato a perdere oltre il 7%; Marvell Technology è scesa di quasi il 3%.

Entrando nello specifico, sul comparto gaming, a pesare sul business è stato l’eccesso di schede grafiche sul mercato, che ha fatto seguito al boom delle criptovalute (che si appoggiano a queste per la creazione di nuovi divise) e che dovrà fare i conti con un calo dei prezzi, oltre che della domanda.

Per quanto riguarda invece la divisione datacenter, anche in tal caso le entrate dovrebbero risultare inferiori alle aspettative, a causa un certo numero di operazioni poi non andate in porto e ad un approccio più cauto dei clienti.

Nonostante i venti contrari a breve termine, NVIDIA ha di fronte un'enorme opportunità di mercato, data dall’espansione dell’intelligenza artificiale (Ai) e dal business della elaborazione die dati.

"Il quarto trimestre è stato un trimestre non ordinario, insolitamente turbolento e deludente", ha dichiarato Jensen Huang, fondatore e Ceo di NVIDIA. "Guardando avanti” ha però proseguito lo stesso, “siamo fiduciosi nelle nostre strategie e driver di crescita". Il mercato si prepara ora ai dati del settore tech, che a partire da domani apriranno i battenti sui risultati di Apple, Microsoft ed Amazon.

Trova un articolo

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sul forex

Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sulle azioni

Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sugli indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.