Juventus in calo dopo i risultati del 1° semestre stagione 2018/2019. Indebitamento: +25% in tre mesi

Azioni Juventus in calo del 4% a Piazza Affari. Pesa il crollo degli utili del primo semestre, giù dell'88% rispetto all'esercizio precedente. Vola l'indebitamento a 384 milioni di euro.

Fonte: Bloomberg

Azioni Juventus giù del 4% a Piazza Affari dopo la presentazione dei risultati del primo semestre 2018/2019, in netto calo rispetto all’esercizio precedente.

Da un prezzo di 1,45 euro per azione toccato dal team lo scorso 20 febbraio a seguito dell’emissione del cosiddetto Ronaldo Bond (175 milioni di euro per finanziare nuove operazioni di mercato), Juventus è tornata a quotare poco sopra la soglia di 1,20 euro, ai minimi dall’inizio di gennaio

Azioni Juventus: non solo calcio

Il titolo della casa bianconera, che attende la giornata di ritorno degli ottavi di finale di Champions League (il prossimo 12 marzo), ha allungato le perdite nel pomeriggio di giovedì dopo aver rivelato utili del primo periodo a 7,5 milioni, inferiori ai 43,3 milioni del 2017/2018.

Positivi e in crescita, invece, i ricavi, su del 13,6% a 330,2 milioni.

Juventus: indebitamento a +25% in tre mesi

A preoccupare i mercati è stata la voce dell'indebitamento finanziario netto, salito a fine dicembre a 384,3 milioni, rispetto al risultato di 309,8 milioni rilevato al 30 giugno 2018. Un aumento del 25% circa in appena tre mesi.

Fatti da parte i risultati preliminari dell’'esercizio 2018/2019, nel futuro più prossimo le quotazioni di Juventus risentiranno del risultato del match Juventus-Atletico Madrid per gli ottavi di finale di Champions League, in calendario il prossimo 12 marzo all’Allianz Stadium di Torino.

Alla squadra bianconera serviranno almeno tre goal per passare al successivo turno. Dopo la sconfitta dell'andata, le azioni bianconere hanno registrato un calo in apertura di contrattazioni del 13%, riassorbitosi poi nel corso di seduta fino a poco più del -10%.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.