Ferragamo brilla in borsa. Risultati sotto attese; premia la view di medio termine. Target price: 16 euro

Azioni Ferragamo in rialzo a Piazza Affari, nonostante conti deludenti. Nel 2018 cala il margine operativo lordo del 14%. SocGen, Credit Suisse e Berenberg fissano il target di prezzo a 16 euro. bene il piano di ristrutturazione.

Fonte: Bloomberg

Ferragamo tra i migliori titoli dell’indice FTSE Mib, in una giornata dove a prevalere sul paniere italiano sono però le vendite (-1,6%). Il +5,5% circa della casa di moda si accoda al solo rialzo di Juventus che, con un movimento prossimo al +17%, beneficia del passaggio agli ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid.

Salvatore Ferragamo: risultati deludenti

Il gruppo del lusso ha rilasciato ieri sera i risultati relativi al primo trimestre, che hanno mancato le previsioni degli analisti, seppur rassicurando gli operatori circa l’esercizio 2019. I ricavi della maison sono stati al di sotto delle previsioni a 375 milioni di euro, contro attese a €378,19 milioni; nello stesso periodo dell’anno precedente il dato si è attestato a €388,8 milioni.

Sotto il consensus anche la rilevazione degli utili per azione, che hanno toccato €0,14 contro aspettative a €0,27 ed un eps nel medesimo trimestre 2018 a €0,16.

Ferragamo ha inoltre tagliato il proprio dividendo da 0,38 a 0,34 euro per azione, concentrando la propria attenzione sul ripristino di un business sostenibile, passibile di crescita nel medio termine.

Cosa motiva la performance del titolo Ferragamo?

In un periodo particolare per il gruppo, sotto pressione per via del possibile rallentamento della domanda cinese e colpito dai rumors di una maxi operazione di M&A (al momento smentita), le azioni Ferragamo hanno potuto beneficiare del rialzo del merito creditizio da parte di alcuni “giudici” della finanza internazionale.

Société Générale ha alzato il proprio prezzo obiettivo da 15 a 16 euro per azione, confermando però la propria raccomandazione di sell. L’azione, a detta degli analisti, resta infatti al momento troppo cara. "Dai conti del quarto trimestre non è arrivata alcuna sorpresa negativa", ma anzi, “alcune decisioni strategiche” mostrano che il gruppo si sta muovendo nella giusta direzione", spiegano dalla banca.

Ferragamo: target price a 16 euro per azione

I risultati odierni non hanno scalfito nemmeno le attese di Credit Suisse, che ha confermato il rating ad underperform, alzando il proprio target price da 14 euro a 16. A pesare è stato il dato sull''Ebitda 2018 a 214 mln euro "in linea col consenso". Gli esperti hanno tuttavia rivisto a ribasso le stime di utile per azione 2019-2020, calate del 4% a causa anzitutto dell’aumento del tax rate. "Pensiamo che il marchio dovrebbe investire di più per supportare le vendite", specie nel 2019, che si configura come un anno di passaggio, in vista di un futuro più solido.

Anche Berenberg ha confermato il proprio giudizio hold con target a 16 euro, confortata dalle dichiarazioni del cfo, Alessandro Corsi, che ha rinnovato le previsioni di ricavo a 1,4 miliardi ed un Ebitda a 226 milioni.

Positiva infine l’opinione di Jefferies, che si aspettava ordini online inferiori a quelli effettivamente conseguiti dal gruppo. Complessivamente, tuttavia, Ferragamo ha chiuso il 2018 con un calo del 14% del margine operativo lordo 2018, sul quale ha pesato il piano di risanamento aziendale. Negli ultimi due anni l'azienda del lusso ha tentato di rilanciare il proprio marchio, con l’obiettivo di attirare la clientela più giovane, incidendo sulle vendite.

Azioni Ferragamo: +10% da inizio 2019

Rispetto ai livelli di inizio anno, il titolo S.Ferragamo ha registrato una performance del +10% circa. Con un rialzo odierno in area +5,5%, le azioni sono tornate a quotare sulla resistenza dei 19 euro per azione, livello testato a rialzo altre due volte nel corso dell’ultimo mese, senza che mai le quotazioni chiudessero al di sopra di esso.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.