Disney sfida Netflix (e Amazon): dal 2019 gli eroi Marvel cambiano canale streaming

Il nuovo progetto Disney, che ha registrato utili nel quarto trimestre fiscale 2018 superiori alle attese del 2%, interesserà alcune delle sue più popolari firme, tra cui, oltre alla stessa Disney, Star Wars, Pixar, National Geographic e Marvel. La notizia potrebbe rinnovare il mercato dello streaming video, Amazon e Netflix in primis.

Disney
Fonte Bloomberg

Disney rivela a Netflix il nome del suo futuro rivale: Disney stessa. E il titolo corre sul listino americano.

Il celebre gruppo che ha fatto sognare bambini e non solo con alcuni dei più bei cartoni animati di sempre, ha annunciato che sposterà i propri contenuti su un nuovo canale dello streaming video: Disney Plus.

In una giornata positiva per la società di Topolino (in rialzo a Wall Street oltre il 3%) e decisamente negativa per Netflix (che è arrivata a testare minimi di giornata nell'ordine del -18% rispetto all’apertura odierna), Disney ha annunciato il lancio della nuova piattaforma Disney Plus, previsto negli Stati uniti verso la fine del 2019.

Netflix: verso una separazione dolorosa da Marvel?

Il nuovo progetto Disney, che ha registrato utili nel quarto trimestre fiscale (settembre 2018) superiori alle attese del 2%, interesserà alcune delle sue più popolari firme, tra cui, oltre alla stessa Disney, Star Wars, Pixar, National Geographic e Marvel.

A differenza di quanto fatto da altre case, che hanno ideato contenuti ad hoc per il solo canale Netflix, il gruppo delle favole presumibilmente non scenderà a compromessi, contando esclusivamente sulle proprie forze.

Immediata la risposta di Netflix, che ha raccolto la sfida portando alla luce alcuni noti successi: “Siamo in concorrenza con Amazon da oltre 10 anni” ha dichiarato il Ceo del gruppo, Reed Hastings, che ha aggiunto: “siamo abituati a confrontarci con una concorrenza sana e forte”.

Ad oggi, Netflix conta oltre 130 milioni di iscritti a pagamento, con una copertura di 190 Paesi. Negli obiettivi strategici del gruppo, l’ampiamento della penetrazione sul mercato asiatico, specie in termini id numero di iscriutti.

Il nuovo super eroe della Disney? Disney Plus, il Netflix Killer

L’avvento del nuovo Disney +, già soprannominato da alcuni il futuro “Netflix Killer”, potrebbe dare al mercato dello streaming video una nuova spinta, portando sia Amazon che Netflix a ripensare alla propria offerta.

“Disney può contare su contenuti di grande pregio” ha incalzato Hastings, “da Star Wars, a Marvel”. saranno un grande concorrente”.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.