Deutsche Bank sui minimi storici. Scandalo riciclaggio Danske Bank

A Francoforte il titolo scende al di sotto dei 9 euro per azione (-4%). pesano i rumors del coinvolgimento nel caso di riciclaggio da oltre 200 miliardi di dollari, messo in atto dalla danese Danske Bank tramite la filiale estone a Tallin . Possibili coinvolgimenti di JP Morgan e BoFA.

Deutsche bank
Fonte Bloomberg

Deutsche Bank coinvolta nello scandalo Danske Bank? Un’opzione che il mercato sembra aver preso in considerazione seriamente, considerato il ribasso di oltre il 4% che ha colpito e travolto in mattinata il titolo sul listino di Francoforte.

La vicenda in esame riguarda la maxi operazione di riciclaggio dal valore di oltre 200 miliardi di dollari (presunti 230), emersa con lo scoppio dello scandalo Danske Bank. Danske Bank, il più grande istituto di credito in Danimarca, avrebbe infatti operato illecitamente tramite la propria sede estone a Tallin in un periodo compreso tra il 2007 ed il 2015.

A sollevare i rumors di un possibile coinvolgimento di Deutsche Bank nella vicenda Danske è stato l'ex manager della divisione trading a Tallin, Howard Wilkinson, operativo tra il 2007 e il 2014. In una testimonianza al Parlamento danese, Wilkinson ha reso noto il coinvolgimento nel caso di riciclaggio di una "grande banca europea" che, a partire dal 2015, non avrebbe più svolto il ruolo di corrispondente per Danske Bank nelle transazioni in dollari. Immediato è stato il collegamento delle autorità con la filiale statunitense di Deutsche Bank che, se così fosse, avrebbe gestito 150 miliardi di fondi sospetti, finiti poi nelle casse estoni di Danske Bank. Fondi, per gran parte di provenienza russa.

Mentre il titolo sconta oggi in Borsa gli effetti che l’eventuale conferma dell’illecito avrebbe sul gruppo, negli Stati Uniti sarebbe già stata avviata una nuova operazione di investigazione non solo su Deutsche Bank, ma estesa all’intero settore delle big finanziarie. Secondo indiscrezioni, anche JP Morgan e Bank of America potrebbero esser state coinvolte nello scandalo miliardario.

Dopo aver bucato a ribasso la soglia dei 10 euro per azione, il titolo è sceso al di sotto dei €9, testando gli otto euro per azione, minimo storico mai raggiunto dalla quotazione. Negativa, seppur con variazioni inferiori, la sorella tedesca di Deutsche Bank, Commerzbank, che perde oggi oltre i due punti percentuali, la di sotto degli 8 euro per azione.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.