Aria di trimestrali a Piazza Affari: utili e ricavi in calendario questa settimana

FTSE Mib in attesa dei dati del settore bancario. Lunedì, BPM. Martedì, Intesa e Fineco. Mercoledì, Unicredit. Giovedì, Banca Generali, Mediobanca, MPS e BPER. Venerdì, Carige, Tra le altre, Fiat, Enel, Buzzi e CNH.

Piazza affari Fonte: Bloomberg

Al via la settimana chiave delle trimestrali italiane. L’ottava che si apre oggi sarà cadenzata dalla pubblicazione dei risultati di alcuni dei nomi più influenti dell’indice Ftse Mib, sia bancari che non.

Le trimestrali a Piazza Affari

Il calendario delle trimestrali si apre lunedì 4 febbraio coi numeri di Banco BPM, per il quale il mercato si aspetta un utile per azione (eps) da 0,02 euro e ricavi di periodo a 1,06 miliardi.

Il Ceo dell’istituto, Giuseppe Castagna, ha ribadito di non voler intervenire in Banca Carige e ha annunciato che il 2019 sarà il primo anno “normale” che vedrà la possibilità di un” ritorno alla redditività”. Il manager, sposando un concetto abbastanza battuto dagli istituti del credito europei, ha aggiunto che non si esclude una operazione di consolidamento, ma ch'essa non avverrà certo nel breve: prima bisogna "mettere i conti a posto".

Martedì 5 sarà quindi la volta di Intesa Sanpaolo e Fineco Bank che, rispettivamente, vedono il proprio fatturato a 4,26 miliardi e 159,33 milioni di euro. L’eps di Intesa si fissa per il trimestre a 0,06 euro per azione.

Mercoledì 6 febbraio Piazza Affari si prepara ai dati di Unicredit ed Enel. L’istituto bancario si attende entrate da 4,87 miliardi di euro ed un utile per azione da 0,31. Su Enel l’attenzione ai risultati è alta alla luce dei contrastanti corsi del mercato del petrolio, dopo un avvio d’anno positivo, che ha fatto seguito ad un ultimo trimestre 2018 in profondo rosso (col greggio che ha perso oltre il 30% del proprio valore).

Tra gli altri, renderanno noti i propri risultati anche BNP Paribas (con un eps a 1,12 euro), Daimler (eps a 1,53 euro) ed ING Groep (eps a 0,29 euro).

Giornata piena quella di giovedì 7, che registrerà la pubblicazione dei risultati trimestrali di Banca Generali, Mediobanca, Banca MPS e BPER Banca, rispettivamente con stime di fatturato a 105,3 milioni, 603,67 milioni, 829,49 milioni e 474,06 milioni, seguite da Unipol ed UnipolSai.

Tra i nomi non legati al settore finanziario ed assicurativo, ad esprimersi saranno invece Fiat Chrysler (con attese di utile per azione da 0,76 euro), CNH Industrial (con eps a 0,13 euro) e Buzzi Unicem.

Venerdì 8, a conclusione di ottava, i risultati di Banca Carige.

Tra le altre, per Pirelli, A2A, Juventus, Eni e Saipem bisognerà attendere le prossime settimane.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.