Apple, un anno da record. Ma le attese di Natale spingono il titolo a ribasso

Crescita del fatturato del 20%, a 62,9 miliardi di dollari e utili per azione a quota 2,91 dollari, in rialzo del 41% su base annua. Nel suo quarto trimestre fiscale, dopo il debutto dei nuovi modelli di iPhone XS e iPhone XS Max, i ricavi in smartphone della società di Cupertino sono saliti del 29% a $ 37,2 miliardi.

Apple
Fonte Bloomberg

Apple batte ogni stima, superando il consenso di mercato sia sotto la voce degli utili che sotto quella dei ricavi. Il titolo cala però nell’after-hour, scontando negativamente previsioni di vendite natalizie al di sotto del proprio potenziale.

A guidare la performance, ancora una volta, l’uscita dei nuovi modelli di iPhone che, giunti sul mercato qualche giorno prima la fine di settembre, hanno avuto impatto positivo sull’ultimo trimestre fiscale dell'azienda, negando parte dei successi al periodo di dicembre, notoriamente tra i quarter più floridi.

Apple: nuova trimestrale record. Bene utili e ricavi

Crescita del fatturato del 20%, a 62,9 miliardi di dollari e utili per azione a quota 2,91 dollari, in rialzo del 41% su base annua. La società di Cupertino ha ben superato la view degli analisti, che fissava le due voci rispettivamente a 61,57 miliardi di dollari di introiti e 2,78 dollari di eps.

Nel giorno successivo alla presentazione dei nuovi modelli della mela morsicata, Apple ha reso noti i propri numeri al mercato. Ai risultati certamente positivi, che seguono una fila di quattro trimestri analogamente oltre le attese, hanno fatto però seguito le previsioni per l’ultimo trimestre 2018 (il primo della società), tradizionalmente più vivace per via delle festività natalizie.

“Siamo entusiasti di annunciare un altro trimestre da record”, ha dichiarato il Ceo del gruppo, Tim Cook, “che chiude un favoloso esercizio fiscale 2018, in cui abbiamo lanciato il nostro duemiliardesimo dispositivo basato sul sistema operativo iOS, celebrato il decimo anniversario dell’App Store e ottenuto i maggiori guadagni nella storia di Apple”. Con settembre si conclude così “un anno record” con il miglior trimestre di sempre, caratterizzato da “una crescita a due cifre in ogni segmento geografico”.

Nel suo quarto trimestre fiscale, conclusosi il 30 settembre, Apple ha venduto 46,9 milioni di iPhone, in linea lo scorso anno. Dopo il debutto dei nuovi modelli di iPhone XS e iPhone XS Max (a prezzo maggiorato) i ricavi complessivi del gruppo in smartphone sono saliti del 29% a $ 37,2 miliardi.

Apple ha inoltre generato 19,5 miliardi di dollari di flusso di cassa operativo e distribuito oltre 23 miliardi tra dividendi agli azionisti e riacquisto di azioni proprie, portando il capitale totale restituito nell’anno fiscale 2018 a quasi 90 miliardi.

Il titolo, tornato sui livelli di agosto, ha rotto a ribasso il supporto a 210 dollari per azione, facendo pesare sull'indice Nasdaq un ribasso nell'ordine del 6,5%.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.