Amazon piglia tutto: $575 milioni in Deliveroo. Nuovo affronto a Uber?

Amazon investe nel cibo a domicilio e spiazza la concorrenza di Uber Eat. Azioni Just Eat giù del 8%. Il modello di business del colosso e-commerce torna al centro della scena. Effetto Jeff Bezos piglia tutto?

Amazon in deliveroo Fonte: Bloomberg

Amazon investe 575 milioni di dollari in Deliveroo, entrando a gamba tesa nel mercato dei vettori del cibo a domicilio. Just Eat perde terreno a Londra, sprofondando in apertura di oltre otto punti percentuali. In calo la stessa Deliveroo a Francoforte, per la paura che la mano forte di Amazon abbia la meglio sulla società. Bocca asciutta, infine, per Uber Eats, ad una settimana dal lancio di Uber a New York, che è tornata ad esser performante solo ieri dopo quattro giorni di scambi al di sotto del prezzo di lancio. Uber ambisce sul medio lungo termine a spingere sul fronte dei servizi per replicare un modello di business in stile Amazon. Effetto Bezos piglia tutto?

Amazon con Deliveroo: e-commerce a domicilio

Il gigante del commercio online ha annunciato un grande investimento nell’azienda della consegna alimentare Deliveroo, che opera in più di 100 città in tutto il Regno Unito; la cifra esatta non sarebbe ancora stata annunciata. Secondo prime indiscrezioni raccolte all’uscita della notizia, l’azienda nota per le sacche color verde acqua, utilizzerà una liquidità (che dovrebbe aggirarsi attorno ai 575 milioni di dollari) per espandersi a livello internazionale, migliorando il servizio offerto ed implementando l'attività di consegna.

Deliveroo con Amazon: Uber Eats trema

Dal momento della sua fondazione nel 2013, in Deliveroo sono stati investiti complessivamente oltre $1,5 miliardi e la società è una delle realtà tecnologiche in più rapida crescita in Europa. All’annuncio della notizia di Amazon, attratta dall’innovativo servizio tecnologico sfruttato dalla società, l’amministratore delegato del gruppo, Will Shu, ha dichiarato che non vedeva l’ora di lavorare con “una realtà così ossessionata dai clienti".

Il sostegno di Amazon a Deliveroo dà a quest’ultimo una spinta ulteriore nei confronti della rivale Uber Eats, una divisione di Uber che recentemente ha fatto il proprio ingresso sul listino di New York convincendo gli investitori solo fino ad un certo punto: dopo il lancio a 42 dollari per azione lo scorso venerdì, l’azienda del car sharing è tornata al di sopra di tale livello solo ieri, raggiungendo i 43 dollari per azione. L’ambizione di Uber è crescere secondo un modello in stile Amazon in più direzioni.

Deliveroo: oltre le consegne. Piace la tecnologia

Con l’acquisto di Deliveroo, Amazon entra ufficialmente all’interno del mercato delle consegne a domicilio. Non solo: l’azienda è anche tecnologicamente molto avanzata e dispone di una piattaforma le cui potenzialità sono sfruttate solo in parte, che le permetteranno di espandersi in nuove aree, studiando come i gusti delle persone si evolvono e come fare per prevedere cosa avrà successo e perché.

Oltre al Regno Unito, Deliveroo opera in Australia, Belgio, Francia, Germania, Hong Kong, Italia, Irlanda, Paesi Bassi, Singapore, Spagna, Emirati Arabi Uniti e Taiwan. Le vendite globali dell'azienda sono più che raddoppiate nel 2017 (a 277 milioni di sterline) sebbene le perdite abbiano continuato ad aumentare, raddoppiando a circa 185 milioni di sterline con nuovi investimenti a livello globale.

L'azienda utilizza più di 60.000 corrieri (per lo più su biciclette o motorini) non impiegati direttamente, ma retribuiti per consegna.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.