Air France KLM in calo a Parigi. Dissapori Olanda-Francia pesano sul titolo

Governo olandese pronto a rilevare il 14% del capitale di Air France: cala il titolo a Parigi con un avvio di giornata oltre il -12%. Francia non informata del piano dei Paesi Bassi. Obiettivo: difendere i propri interessi.

Fonte: Bloomberg

Air France KLM in profondo rosso, con una perdita giornaliera arrivata a toccare una variazione del -12%. Il titolo, tra i peggiori di giornata della piazza parigina, viene da un periodo più che positivo per le quotazioni, che hanno inanellato sei sedute positive consecutive, passando da 10,3 euro per azione, a 12,7 euro (+23%).

La rovinosa discesa di oggi, che ha neutralizzato oltre la metà dei recenti guadagni, arriva dopo l’annuncio da parte del governo olandese di un’entrata a gamba tesa nel capitale della compagnia aerea: i Paesi Bassi hanno ufficializzato ieri l’aumento della propria quota nel capitale di Air France dal 5,9% al 12,7% circa per difendere i propri interessi. Complessivamente, l’operazione è costata 680 milioni di euro.

"Semplicemente, c’era troppa poca influenza da parte dello Stato in Klm per essere in grado di curare bene l'interesse pubblico olandese", ha dichiarato il ministro delle Finanze olandese, Wopke Hoekstra, ad operazione avvenuta, il quale ha proseguito: "Questo passaggio mostra il nostro impegno a lungo termine nell'intera azienda".

Air France KLM: Olanda vs Francia per la supremazia sul capitale

Hoekstra è tornato oggi al centro della scena, dopo aver affermato di voler raggiungere il 14% del capitale della compagnia, percentuale vicina a quella attualmente detenuta dal governo francese (14,3%). La decisione sarebbe stata presa, ancora una volta, senza informare precedentemente la Francia dell'iniziativa, mettendo in evidenza le tensioni intercorrenti tra i Paesi Bassi ed i partner francesi.

Il titolo ha così registrato la peggior discesa da oltre un decennio, arrivando a testare a ribasso il supporto degli 11 euro per azione. Air France è quindi tornata nel corso della mattinata a quotare su livello in area 11,30, picco massimo di gennaio.

Il calo di Air France KLM arriva in una giornata non positiva per le borse europee, quasi tutte al di sotto della parità. Il Cac40 di Parigi, nel caso di specie, quota mercoledì mattina a -0,4%, sospinto, tra gli altri, da nomi celebri del listino quali Danone (-1,45%), Michelin (-1,30%) e L’Oréal (-1,15%).

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.