Azioni Diasorin in forte aumento: in arrivo test per riconoscere Coronavirus in un’ora

La multinazionale farmaceutica è pronta a sottoporre alle autorità sanitarie un nuovo metodo per identificare il virus che ha costretto l’Italia a un blocco pressoché totale. Azioni in rialzo di oltre il 13%

Entro la fine di marzo sarà disponibile un nuovo test per identificare il Covid-19 in un’ora, rispetto alle cinque-sette impiegate dai dispositivi attualmente in uso: è quanto annunciato da Diasorin, multinazionale farmaceutica italiana specializzata in diagnostica.

I test sono stati effettuati negli ultimi giorni presso l’istituto Spallanzani di Roma e il Policlinico San Matteo di Pavia, dove è stato sviluppato un test molecolare in grado di riconoscere il nuovo ceppo di coronavirus che finora, stando ai dati di oggi, in Italia ha provocato 463 vittime e 9.172 casi di contagio (con 724 persone guarite).

Qual è l’iter di approvazione del nuovo test per riconoscere il coronavirus?

Il test verrà sottoposto all’approvazione della Food and Drug Administration per l'Emergency Use Authorization entro la fine di marzo, per poi venir commercializzato con marchio CE.

Si tratta di un dispositivo sviluppato a partire da tecnologie acquistate da Diasorin nel 2016. L’azienda farmaceutica aveva già installato circa 800 dispositivi nei principali centri di cura tra Europa e Usa (da dove proviene la tecnologia acquistata), in grado di far decidere molto più rapidamente sul ricovero immediato dei pazienti. Si tratterebbe di un strategia utile soprattutto per alleviare il carico dei contagiati ricoverati negli ospedali, che potranno decentralizzare i test da effettuale sulle persone risultate positive.

“Ci siamo attivati non appena sono state rese pubbliche le informazioni sulla sequenza genetica del virus, collaborando con i Centri di Riferimento italiani e statunitensi per sviluppare test molecolari veloci e accurati per fronteggiare questa emergenza sanitaria”, ha dichiarato Giulia Minnucci, R&D Director Europe per l’azienda. Ora, test risponde al protocollo stilato dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità.

Come stanno andando le quotazioni Diasorin in Borsa?

Dopo la giornata nera di ieri, in cui Piazza Affari è arrivata a perdere oltre l’11%, oggi l’indice italiano (al pari di quelli europei) sta recuperando il terreno perso. Il titolo Diasorin traina la Borsa di Milano, con un guadagno del 13,76% a 114,9 euro per azione.

Com’è la situazione su Piazza Affari dopo il blocco dell’Italia a causa del coronavirus?

Da oggi, l’Italia intera è ufficialmente “zona protetta”: in altre parole, le misure stabilite per la zona rossa (Lombardia e alcune provincie di Piemonte, Emilia-Romagna e Marche) sono state estese a tutto il territorio nazionale. I mercati tuttavia hanno assorbito l’urto già ieri, con pesanti perdite esasperate anche dal crollo del prezzo del petrolio. Stamattina, l’indice italiano ha aperto in zona positiva e attualmente viaggia in rialzo del 3,12%, a 19.052,68 punti.

Oltre a Diasorin segnano un netto recupero soprattutto i titoli legati al settore petrolifero: Eni +9,17%, Leonardo +9,78%, Saipem +6,65%.

Segnali positivi anche dagli altri listini europei: Parigi guadagna il 4,12%, Francoforte il 3,48%, Londrail 3,68% e Madrid il 3,79%.

Scopri come fare trading sulle azioni Disorin e altri mercati con IG.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Volatilità sui mercati

Fai trading con IG su oltre 17.000 mercati.

  • Spread competitivi: spread da 0,4 punti sugli indici, da 0,6 sul forex e da 0,3 su materie prime
  • Stop garantiti: imposta un livello a cui chiudere la posizione per tutelarti da eventuali gap di mercato e slippage
  • Turbo24: scegli la tua leva e il rischio con un prodotto quotato, liquido e trasparente, disponibile H24

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 68% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.