Apple: tre motivi per cui tenere d’occhio le quotazioni nelle prossime settimane

L’azienda di Cupertino attende dati positivi per i mesi da settembre a dicembre 2019, così come era stato anche l’anno precedente

Cosa si prevede per il nuovo trimestre?

In vista dell’uscita della prima trimestrale dell’anno finanziario 2019-2020 di Apple, gli analisti di Zacks Investment Research hanno calcolato un Eps a 4,53 dollari, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2018 (quando l’Eps era ammontato a 4,18 dollari). D’altra parte, all’inizio dell’anno scorso le stime mancarono di molto poco il dato reale: 4,17 dollari, rispetto ai suddetti 4,18.

Si tratta anche del dato più alto registrato nell’interno anno, per quanto poi il valore dell’Eps abbia continuato a seguire un trend ascendente per tutto il 2019.

Il range per l’Eps si assesta comunque tra i 4,30 e 4,83 dollari, tenendo conto del fatto che solo nello scorso trimestre (l’ultimo dell’anno finanziario 2018-19, da luglio a settembre 2019) l’Eps effettivo è stato superiore alle previsioni di ben il 6%, da 2,83 dollari a 3,03 dollari.

I ricavi per il primo trimestre si attendono compresi tra 86 e 91,7 miliardi, con il consensus che punta a 88,3 miliardi di dollari. Quanto all’intero anno finanziario, a fronte di un ricavo totale nel 2019 di 260,2 miliardi di dollari, per il 2020 gli analisti si aspettano un range compreso tra 255,5 miliardi e 286 miliardi di dollari, raggiungendo una stima pari a 275,7 miliardi.

Quali fattori hanno influenzato i dati?

Non è tuttavia un caso che le aspettative siano così ottimistiche: tradizionalmente, il primo trimestre del nuovo anno fiscale per Apple è sempre stato particolarmente generoso. È infatti questo il periodo in cui si fa la conta delle vendite avvenute durante la stagione natalizia, che si sommano a dati più precisi sul lancio del nuovo iPhone. Secondo i primi dati rilasciati dall’azienda stessa, sotto Natale sarebbero stati venduti prodotti Apple per circa 1,42 miliardi di euro - un aumento del 16% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Si registrano anche i risultati di Apple News, la nuova app sviluppata da Cupertino che si pone come piattaforma di informazione a 360 gradi per gli utenti Apple. L’azienda ha dichiarato oltre 100 milioni di utenti mensili attivi sulla piattaforma tra Usa, Regno Unito e Canada.

Ma gli esperti del settore indicano diversi fattori in grado di spingere verso l’alto le quotazioni di Apple: l’uscita dell’iPhone 11, iPhone 111 Pro e iPhone 11 Pro Max: è altamente probabile dunque che questo primo trimestre del nuovo anno fiscale vada come il primo dell’anno precedente, che seguiva l’uscita dell’iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR.

Al core business si aggiungono anche gli strumenti cosiddetti “indossabili” dell’azienda di Cupertino: Apple Watch, Apple AirPods e prodotti Beats. Le ultime notizie sul settore, annunciate dal Ceo di Apple Tim Cook in occasione dell’ultima trimestrale, volevano il settore in rapida accelerazione (Cook parlò di ben oltre il 50% di crescita).

L’intero comparto “Wearables” costituirà inoltre un settore fondamentale per il futuro stesso dell’azienda, che potrebbe virare dunque verso nuove tipologie di dispositivi nel momento in cui la crisi degli smartphone dovesse diventare una minaccia reale – come è sembrato intorno al 2018.

Come si presenta il settore di riferimento?

Molto dipenderà da fattori esteri come l’abilità di Apple di sviluppare prodotti in grado di girare con tecnologia 5G entro il 2020 (i maggiori competitor, come Huawei e Samsung, hanno già fatto strada in tal senso), ma anche da fattori esogeni come l’andamento del mercato dei semiconduttori, fondamentale nella produzione di smartphone e strettamente legati all’andamento delle trattative commerciali tra Cina e Stati Uniti, che solo oggi hanno firmato un accordo di tregua nell’ambito della guerra dei dazi – lasciando la maggior parte delle questioni irrisolte alla “Fase 2” delle trattative, prevista presumibilmente verso la fine del 2020.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Cogli le opportunità del mercato azionario

Vai long o short su migliaia di titoli globali con i CFD e le barrier.

  • Aumenta la tua esposizione sul mercato con la leva
  • Spread a partire dallo 0,1%
  • Fai trading con i CFD direttamente nel book di negoziazione con accesso diretto al mercato

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Accedi al tuo conto demo
  • Apri una posizione
  • Scopri se le tue previsioni erano corrette

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading su una vasta selezione di azioni
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sulle azioni?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.