Week Ahead: 8 – 12 Ottobre. Trimestrali al via in un clima rovente

Venerdì le grandi banche di Wall Street alzeranno il velo sui conti.

wells_fargo_184066146

La settimana si presenta piuttosto scarna di appuntamenti interessanti, pertanto tutte le attenzioni saranno rivolte alle trimestrali statunitensi, che partiranno venerdì con i grandi colossi bancari. La crescita degli utili attesa dell'S&P500 per il terzo trimestre dovrebbe avvicinarsi al 18%, lontano dal mostruoso +27% del trimestre precedente. La partenza dei dazi di luglio e di settembre potrebbe aver impattato relativamente poco. Ma gli operatori volgono uno sguardo al futuro e iniziano a temere che molte aziende, soprattutto del settore industriale, possano rivedere l'outlook sui prossimi trimestri.

Proprio il tema commerciale sembra tornare a turbare gli operatori dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni secondo cui l'azienda cinese Super Micro Computer avrebbe inserito dei chip nei server di alcuni aziende statunitensi. La notizia, se confermata, potrebbe incrinare ancor di più i rapporti tra Cina e Usa.

Tra i dati macro, merita menzione il tasso d'inflazione statunitense di settembre, che se dovesse avvicinarsi al 3% potrebbe aggiungere pressione ai Treasury.

Tornando nel Vecchio continente, il focus sarà ancora sull'Italia in vista dell'avvicinarsi del termine del 15 ottobre entro il quale il governo dovrà presentare la bozza della futura legge di bilancio. Sebbene sia stata già pubblicata la nadef (nota di aggiornamento al def), i numeri della legge saranno utili agli investitori e alle agenzie di rating per capire quanto sia realistico attendersi un deficit/Pil del 2,4%, 2,1% e 1,8% rispettivamente nei prossimi tre anni.

Infine, potrebbero esserci degli sviluppi anche sul tema Brexit, quando manca un mese circa al Consiglio Europeo decisivo per l'approvazione del deal che porterà il Regno Unito fuori dall'Europa.

Lunedì 8 Ottobre

Produzione industriale agosto, Germania

Festività Columbus Day (Wall Street aperta)

Martedì 9 Ottobre

Bilancia commerciale agosto, Germania

Discorso di Charles Evans, governatore della Federal Reserve di Chicago (non votante)

Mercoledì 10 Ottobre

Produzione industriale agosto, Italia

Produzione industriale agosto, UK

Prezzi alla produzione settembre, USA

Discorso di Raphael Bostic, governatore della Federal Reserve di Atlanta (votante), John Williams, governatore della Federal Reserve di San Francisco (votante)

Giovedì 11 Ottobre

Tasso inflazione settembre, USA

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Venerdì 12 Ottobre

Bilancia commerciale settembre, Cina

Tasso inflazione finale settembre, Germania

Produzione industriale agosto, Eurozona

Prezzi import/export settembre, USA

Fiducia consumatori Univ. Michigan prel. ottobre, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Trimestrali di Citigroup, JP Morgan e Wells Fargo

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.