Week Ahead: 19 – 23 Novembre. Cina-Usa, Italia e Brexit compenseranno la mancanza dei dati macro.

L'attenzione sarà catalizzata ancora sulla disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina, parallelamente all'evoluzione politica italiana, in vista della pubblicazione dei pareri della Commissione Ue sulle leggi di bilancio.

bg_retail_shoppers_1545451
Fonte: Bloomberg

L'ottava sui mercati si presenta piuttosto scarna di dati macro rilevanti causa le festività che limiteranno l'operatività tra giovedì e venerdì negli Usa per il Thanksgiving Day e il Black Friday. Gli operatori non si annoieranno di certo e le news degli ultimi giorni continueranno a tenere banco. In ordine, l'attenzione rimane rivolta sul dibattito tra Cina e Usa sui dazi, dopo la missiva inviata da Pechino a Washington. Dopo una iniziale euforia, alcuni esponenti governativi statunitensi hanno sollevato criticità riguardo ai punti sui cui la Cina non è disposta a trattare. I contatti tra le prime due economie del mondo proseguiranno nei prossimi giorni sino al G20 di Buenos Aires, dove Trump incontrerà Xi Jinping per finalizzare l'accordo commerciale, su cui rimangono forti dubbi.

Parte dell'attenzione sarà rivolta anche alla Brexit, man mano che si avvicina il 25 novembre, quando il Parlamento Ue dovrà approvare la bozza dell'accordo attuale prima che questo passi a quello inglese per la ratifica finale. I dubbi su quest'ultimo passaggio sono molto forti, dopo gli sviluppi degli ultimi giorni. Non si può escludere neanche una mozione di sfiducia nei confronti di Theresa May, dato che ci sarebbero almeno 48 conservatori pronti per richiederla.

Infine, il 21 novembre Bruxelles si esprimerà sulle leggi di bilancio dei Paesi dell'area e un giudizio negativo sull'Italia sembrerebbe scontato. É piuttosto difficile che il premier Conte riesca a convincere Juncker sulla bontà della manovra. Ci aspettiamo che le tensioni possano tornare ad interessare i BTp e i bancari italiani.

Lunedì 19 Novembre

Indice NAHB novembre, USA

Discorso di John Williams, Governatore Federal Reserve di San Francisco (votante)

Martedì 20 Novembre

Prezzi alla produzione ottobre, Germania

Avvio cantieri e licenze edilizie ottobre, USA

Mercoledì 21 Novembre

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Ordini beni durevoli ottobre, USA

Vendita case esistenti ottobre, USA

Fiducia consumatori Univ. del Michigan finale novembre, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

La Commissione Ue si esprimerà sulle leggi di bilancio dei vari Paesi, tra cui l'Italia

Giovedì 22 Novembre

Riunione di politica monetaria della South African Reserve Bank (SARB), Sud Africa

Wall Street chiusa per il Thanksgiving Day

Venerdì 23 Novembre

Indici PMI flash novembre, Eurozona

Indice PMI flash novembre, USA

Black Friday

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.