Mercati festeggiano accordo USA-Cina su dazi e Russia-Arabia su petrolio

Forti acquisti su settore auto e petroliferi. Attenzione al meeting di Vienna del 6 dicembre

Donald_Trump_Xi_Jinping_Getty_Images

Avvio di settimana in forte crescita per i mercati europei grazie agli eventi del weekend.

In primis l'accordo tra Stati Uniti e Cina in merito alle relazioni commerciali. Donald Trump e Xi Jinping hanno deciso al G20 di Buenos Aires di siglare una tregua di 90 giorni per quanto riguarda l'aumento dei dazi.

A esultare è soprattutto il settore auto con l'indice STOXX Europe 600 Automobiles che evidenzia un incremento del 4%.

Forti acquisti anche sui peteroliferi dopo l'intesa tra Arabia Saudita e Russia per prolungare i tagli alla produzione anche nel 2019. Sempre più probabile che un accordo possa essere raggiunto nel meeting di Vienna del 6 dicembre con anche la possibilità di nuovi tagli per riequilibrare il mercato del greggio.

In merito all'OPEC da notare l'uscita da gennaio 2019 del Qatar che ha deciso di dedicarsi al gas.

Per quanto concerne i dati macroeconomici pessimo dato dell'indice PMI manifatturiero in Italia sceso a 48,6 a novembre segnando un minimo degli ultimi 47 mesi.

Dopo la pubblicazione degli indici PMI forte discesa per l'eurodollaro fino a 1,1338.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Trova articoli per analista

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.