Market Update 17/10/2018 - Incertezze Europa frenano l'entusiasmo delle trimestrali Usa

Europa inverte la rotta su incertezze Brexit, economia eurozona e Italia.

Brexit
Fonte: Bloomberg

Procedono contrastate le borse europee dopo una partenza in rialzo.
Nonostante tutto il mood sembra rimanere cautamente positivo dopo le prime trimestrali statunitensi.
Dopo i risultati straordinari delle banche, ieri c'è stato l'esordio del comparto tech, con Netflix che ha battuto le attese e il titolo è volato del 12% nell'afterhours. Oggi tocca a Ebay e Alcoa.

Sull'Europa però permangono ancora dubbi e incertezze. Nel Consiglio europeo di oggi la questione Brexit sarà al centro dell'attenzione.
Si cerca una situazione allo stallo sulla questione dei confini irlandesi che possa sbloccare un deal per il mese prossimo, quando ci sarà l'ultima chiamata.
Fino ad allora le trattative saranno serrate. Intanto la possibilità di no deal continua a crescere di ora in ora e non è stata mai così alta.

Oltre al dilemma Brexit, il mercato guarda con una certa preoccupazione ai dati deludenti che continuano ad arrivare dalla zona euro dopo il brutto Zew di ieri.
A tal proposito, qualche indicazioni in più potrebbe arrivare da Draghi nella riunione della prossima settimana.

Infine il mercato sembra aver distolto l'attenzione sull'Italia per dedicarsi alla Brexit e ai conti Usa. Lo spread si sta riducendo sotto i 300 punti base.
Questo atteggiamento potrebbe durare fino alla prossima settimana, quando poi si avvicineranno i giudizi delle agenzie di rating.

Sui mercati, l'euro/dollaro sosta in area 1,15 e potrebbe tentare un avvicinamento verso 1,17 in occasione delle elezioni Mid Term.
Tra gli indici, il Dax si difende sopra 11.700 punti, che rimane supporto strategico, mentre la resistenza più interessante è sotto 12.100 punti.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Trova articoli per analista

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.