Market Update 16/10/2018 - Piazza Affari in verde dopo manovra

Acquisti su auto e utilities, indici europei rialzi limitati su ZEW deludente

bg_italy_rome_finance_1094731
Fonte Bloomberg

I mercati hanno premiato l’accordo tra Lega e Movimento 5 Stelle sulla manovra di bilancio.

Il Governo Giallo-verde è riuscito a rispettare i tempi e a spedire la manovra alla Commissione Europea che ora si prenderà un po’ di tempo per esaminare la proposta.

E’ probabile che Bruxelles già entro una settimana possa mandare una lettera di possibili revisioni della manovra e solamente se non soddisfatte si potrebbe raggiungere un rifiuto entro il 29 ottobre. L’Italia avrebbe comunque tempo almeno fino al 19 novembre per cambiare le proposte all’interno della manovra.

Durante la fase di colloqui sul settore finanziario italiano potrebbe pesare l’intervento delle agenzie di rating che entro fine ottobre dovrebbero rivedere il giudizio sul debito italiano. Ci aspettiamo un probabile downgrade del rating di un notch mantenendo i bond sull’ultimo dei gradini dell’investment grade.

In Italia i titoli più premiati sono quelli industriali con settore auto in forte crescita e anche le utilities.

Intanto gli altri mercati europei evidenziano guadagni ben inferiori all’Italia. La Germania è appesantita da un deludente indice ZEW sulla fiducia degli investitori sceso a -24,7 punti, timori su guerra commerciale, probabile no deal sulla Brexit e i problemi interni alla coalizione di governo della Merkel dopo il voto in Baviera.

Per quanto concerne gli altri mercati euro/dollaro poco mosso a 1,1575, petrolio in calo a 71 dollari al barile.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.