Market Update - Trump diventerà anatra zoppa? Intanto l'Italia si avvia verso la contrazione

Europa in rosso nel giorno delle elezioni Mid Term negli Usa che potrebbe portare la Camera in mano ai Democratici, lasciando il Senato a Trump.

bg_italy_flag_1493347
Fonte: Bloomberg

Particolarmente importante saranno i numeri con cui un partito o l'altro si aggiudicheranno le due camere del Congresso, dato che potrebbe rendere più difficoltoso il processo legislativo dell'amministrazione Trump.
Sui mercati crediamo che la vittoria della Camera da parte dei Democratici sia gran parte nei prezzi, pertanto potremmo assistere a una reazione negativa sia del dollaro che dei mercati azionari, circoscritta però nel tempo e nell'entità. Il mantenimento della camera da parte dei repubblicani rapprensenterebbe certamente una sorpresa che potrebbe invece alimentare acquisti sia sull'azionario che sul biglietto verde.

Intanto il mood risente della brutta ondata di dati macro arrivata stamane dagli indici PMI dei servizi di ottobre, che si sono confermati ai minimi da due anni. Particolarmente brutti i dati italiani, con il Belpaese che rimane l'unico in territorio di contrazione ad ottobre. Male un po' tutte le sottovoci, da quelle degli ordini a quelle dell'occupazione. Seppur il contesto di rallentamento sia condiviso in Europa, l'Italia peggiora a un ritmo più importante rispetto agli altri Paesi, riflettendo una maggiore sfiducia degli investitori e delle imprese circa la situazione politica ed economica.

Proprio l'Italia si conferma anche oggi fanalino di coda in Europa, dopo le rinnovate tensioni espresse ieri dai Ministri delle Finanze della zona euro sull'elevato debito. Dal canto suo, il ministro Tria ha confermato che il governo andrà avanti con la proposta già fatta senza alcuna modifica. Le tensioni sul Paese potrebbero essere dovuto anche ai diverbi all'interno della maggioranza sul decreto sicurezza, su cui la fiducia potrebbe essere chiesta oggi al Senato. Lo spread Btp Bund è tornato a rivedere i 300 punti base, e potrebbe presto tornare verso i massimi di periodo a 330 pb.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Trova articoli per analista

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.