Week Ahead: 7 - 11 Gennaio. Ennesimo round Cina-USA

Dopo le violente vendite, gli operatori cercheranno di aggrapparsi al buon esito dei negoziati tra Stati Uniti e Cina per un possibile rimbalzo sui mercati finanziari.

HONG-KONG-CHINA-US-FOREX-186383877
Fonte: Bloomberg

La seconda settimana dell'anno si apre con l'attesissimo meeting tra Stati Uniti e Cina che si sedieranno nuovamente al tavolo dei negoziati per quanto riguarda il tema dazi. Gli incontri sono fissati per il 7 e l'8 gennaio e gli operatori si attendono ulteriori passi in avanti dopo gli sviluppi del G20 di Buenos Aires.

La guerra commerciale rimane una fonte di rischio importante per i mercati finanziari e l'economia globale che sta già mietendo le prime vittime in entrambi gli ambiti. Pertanto dei segnali di schiarita potrebbero alimentare un rimbalzo importante, complice anche i toni più accomodanti utilizzati da Powell e i dati entusiasmanti arrivati dal mondo del lavoro statunitense venerdì.

Gli Stati Uniti dovranno continuare a fare i conti con lo shutdown partito ormai da due settimane e che potrebbe iniziare ad avere un impatto economico importante.

Sul fronte macro, negli Usa l'attenzione sarà principalmente rivolta al tasso d'inflazione di dicembre in agenda venerdì, mentre in Europa il focus sarà sui dati tedeschi (ordini e produzione industriale).

Infine, qualche attenzione merita anche il tema Brexit in attesa del voto del Parlamento del piano May, che dovrebbe tenersi nella settimana del 14 gennaio.

Lunedì 7 Gennaio

Vendite al dettaglio novembre, Germania

Ordini all’industria novembre, Germania

Ordini all’industria novembre, USA

ISM servizi dicembre, USA

Discorso di Raphael Bostic (Federal Reserve di Atlanta, votante)

Martedì 8 Gennaio

Produzione industriale novembre, Germania

Indici fiducia dicembre, Eurozona

Bilancia commerciale dicembre, USA

Report JOLTS novembre, USA

Mercoledì 9 Gennaio

Bilancia commerciale novembre, Germania

Discorso di Raphael Bostic (Federal Reserve di Atlanta, votante), Charlers Evans (Federal Reserve di Chicago, non votante), Eric Rosengren (Federal Reserve di Boston, non votante)

Riunione di politica monetaria della Bank of Canada (BoC), Canada

Scorte settimanali di petrolio, USA

Pubblicazione verbali della Federal Reserve, USA

Giovedì 10 Gennaio

Tasso inflazione dicembre, Cina

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Discorso di Tom Barkin (Federal Reserve di Richmond, votante) e James Bullard (Federal Reserve di St. Luois, non votante)

Venerdì 11 Gennaio

Produzione industriale novembre, UK

Tasso inflazione dicembre, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.