Market Update - Borse inciampano sulle trimestrali

Borse europee in calo questa mattina, dopo che le vendite hanno interessato Wall Street e le borse asiatiche nella notte.

Proseguono in calo le borse europee in una seduta caratterizzata dalle brutte indicazioni arrivate dai conti. Più che lo stallo commerciale, il sentiment del mercato sembra risentire delle prime vittime delle tensioni tra Stati Uniti e Cina.

In Giappone, la bilancia commerciale di giugno ha visto l'export scendere per il settimo mese di fila, con le consegne verso la Cina in calo di oltre il 10%. Le cose non migliorano se guardiamo alle trimestrali. Taiwan Semiconductor Manufacturing, il più grande chipmaker del mondo, ha riportato un calo dei profitti del 7,6% nel secondo trimestre. A queste indicazioni ha fatto poi eco SAP, il più grande produttore al mondo di software, che ha registrato un calo degli utili dovuto tata rivista per l'intero anno.

Le cose non sono andate certo meglio ieri sera a Wall Street, che ha chiuso in calo per la seconda seduta di fila.
A chiusura delle contrattazioni, Netflix è crollata del 12% nell'afterhours dopo aver registrato il primo calo di utenti negli Usa dal 2011, mentre fuori dai confini a stelle e strisce la crescita di utenti è stata ben sotto le attese.

Per oggi, l'attenzione si concentrerà sui conti di Microsoft, Philip Morris e Morgan Stanley, quest'ultima che chiuderà fondamentalmente il turno delle grandi banche. Nel complesso, possiamo certamente dire che le attese siano state battute sia in termini di utili che di ricavi e in alcuni casi si è registrata anche una crescita di questi dati rispetto allo scorso anno.
L'impressione però è che gli investitori si siano concentrati sinora più sul net interest income, una fonte di preoccupazione importante in vista del taglio dei tassi d'interesse della Fed.

Intanto proprio in attesa della Fed, il round del taglio dei tassi ha visto l'esordio della Banca centrale koreana e quella indonesiana.

Tornando sui mercati, il risk off delle trimestrali ha per ora fatto respirare i listini azionari. Anche i dati macro arrivati dal comparto immobiliare Usa e le indicazioni del Beige book aprono a un atteggiamento cauto degli operatori.

Siamo però ancora convinti di nuovi massimi storici per i listini Usa durante il periodo estivo. Tra le valute, il risk off ha alimentato acquisti sullo yen, in grande spolvero, con il cambio EurJpy che ha aggiornato i minimi da un mese e mezzo. In calo anche il dollaro statunitense. Ieri il FMI ha fatto sapere che il biglietto verde è sopravvalutato del 6-12%.

In ripresa l'oro, sul clima di sell off, mentre rimane debole ancora il petrolio, dopo l'inatteso rialzo delle scorte Usa di benzina nel culmine della driving season.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.