Market Update - Borse attendono le Banche centrali

Gli investitori rimangono concentrati in vista della riunione della Bce di giovedì, mentre continuano a muoversi le aspettative sul taglio dei tassi della Federal Reserve.

Borse europee in timido rialzo stamane, con l'atteggiamento degli operatori che sembra essere attendista in vista dei prossimi appuntamenti macro. Su tutti spicca la riunione Bce di giovedì prossimo e poi la Federal Reserve della prossima settimana.

Se lato Bce non sono attese variazione alla politica monetaria, ma solo un atteggiamento preparatorio alle misure di settembre (come TLTRO e taglio dei tassi sui depositi), lato Fed continuano a muoversi le aspettative circa un taglio dei tassi Fed Fund tra i 25 e i 50 punti base.

Non crediamo che ci sia qualcuno disposto a pensare a una riduzione massiccia, visto che l'azione sarebbe puramente cautelativa in scia alle tensioni commerciali, mentre lo stato attuale dell'economia non sarebbe in condizioni tali da richiedere simili manovre. Pertanto confidiamo in un atteggiamento ancora difensivo dell'azionario e dei bond.

Il market mover di oggi sembra essere il petrolio, che rimbalza in scia ai timori tra Regno Uniti e Iran dopo il sequestro della petroliera Stena Impero da parte dell'esercito iraniano. La questione diventa sempre più intricata considerando anche la diatriba in essere con gli Usa. Il rialzo sembra essere alimentato anche dal calo delle trivelle attive come rilevato da Baker Hughes.

Sul fronte commerciale, riprenderanno presto i colloqui tra Stati Uniti e Cina, mentre le aziende cinesi starebbero pensando di tornare a comprare materie prime Usa anche se resta il nodo delle tariffe, che Pechino chiede di rimuovere. Rimanendo in Cina segnaliamo che oggi è stato lanciato un nuovo listino a Shanghai, STAR, che include 25 aziende tecnologiche, nel tentativo di replicare il Nasdaq. Il vero scopo sarà richiamare in patria anche le grandi aziende cinesi quotate all'estero, come Alibaba.

Oggi la seduta non sembra presentare figure macro di rilievo e sul fronte trimestrali va citata sicuramente quella di Halliburton.
Più interessanti saranno le figure dei prossimi giorni, quando arriverà la stima flash del Pil Usa del secondo trimestre, e sul fronte corporate i conti di Facebook, Google, Caterpillar, Boeing e Tesla.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.