Market Update - Borse ancora in modalità bullish

Borse europee appaiono timidamente positive e sembrano continuare a risentire delle buone notizie arrivate venerdì dai dati macro e dalle trimestrali bancarie statunitensi.

Il mood è stato supportato ancora dai commenti positivi arrivati sul tema commerciale che dovrebbe essere al suo atto finale. La settimana vedrà protagonisti soprattutto i dati macro. Su tutti spiccano il Pil cinese del primo trimestre, visto ancora in rallentamento al 6,3% il valore più basso in 27 anni. In realtà gli investitori sembrano concentrarsi già sulle figure di marzo che sono state più incoraggianti, un segnale questo che potrebbe voler dire che il peggio è ormai alle spalle.

In Europa il focus sarà sull'indice Zew e sulle stime flash degli indici PMI. Entrambi proveranno a dare un segnale di miglioramento dopo la brutta partenza di anno. Infine, negli Usa l'attenzione sarà rivolta alle vendite al dettaglio di marzo e alle trimestrali, il cui flusso andrà intensificandosi e vedrà l'esordio anche di altri comparti, come quello tech.

Oggi intanto il focus sarà su Citigroup e Goldman Sachs. Sui mercati, il risk on ha premiato tutte le borse mondiali, che continuano a salire grazie anche alla compiacenza delle Banche centrali.

Debole il dollaro, che sembra aver in qualche modo risentito dei moniti di Trump proprio sull'operato della Fed,. Il tycoon newyorchese ha detto che le borse sarebbero ben più in alto se la Fed avesse fatto il proprio dovere. Il cambio EurUsd sembra difendere l'area di 1,13, anche se l'impressione è che gli investitori stiano cercando di capire quale sia il livello da cui iniziare a shortare. In calo il petrolio, dopo il secondo rialzo consecutivo delle trivellazioni negli Usa.

A piazza Affari il FtseMib ha toccato i 22 mila punti per la prima volta da agosto scorso. I mercati potrebbero proseguire ancora questo recupero almeno per qualche settimana, anche se qualche calo fisiologico sarebbe utile per far respirare dopo la lunga corsa.

Ricordiamo infine, che venerdì i principali listini azionari saranno chiusi per la festività del Venerdì Santo.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite e superare anche l'importo investito. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.