Brexit, May in Parlamento: nessuna unione doganale con l'Ue. Si discute sul backstop d'Irlanda

Theresa May anticipa il discorso alla Camera dei Comuni, dopo aver bocciato la proposta di Corbyn. Necessario trovare una soluzione sul confine tra Irlanda del Nord e Repubblica d'Irlanda. Premier alla ricerca di una maggioranza

Fonte: Bloomberg

Theresa May anticipa i termini e torna oggi alla Camera dei Comuni per aggiornare i parlamentari sui recenti sviluppi dell'accordo che porta il suo nome. Secondo indiscrezioni delle scorse ore, la Premier potrebbe rinviare la nuova fase di voto in Parlamento, spostandola a fine febbraio per aver più tempo per discutere (rispetto al termine iniziale del 14/02).

Theresa May parla ai Comuni

Con 48 ore di vantaggio rispetto alla tabella di marcia, May parlerà così ai deputati risuardo alla ricerca di un accordo con l’Europa sulle modifiche del backstop, l'assicurazione non permanente volta ad evitare il ritorno dei controlli di frontiere nell'Irlanda del Nord.

Mentre l’Unione europea si è detta non incline ad una rinegoziazione dell’accordo inizialmente formulato, il Regno Unito continua a lavorare alla ricerca di una soluzione accettabile per ambo le parti, che permetta a May di ottenere quella manciata di voti in più utili a scongiurare una Brexit senza accordo.

No-deal: l'opzione paura della Brexit

Il tanto temuto no-deal, la peggiore delle soluzioni possibili, resta infatti un’opzione attualmente sul tavolo. Opzione che la stessa Premier ha in diverse occasioni utilizzato sfruttando la strategia della paura: considerato che gli inglesi hanno votato per la Brexit e che l’opzione di un referendum bis non rispecchierebbe il volere britannico, l’unico modo per non farsi male è raggiungere un accordo.

Negli scorsi giorni Theresa May ha rifiutato la proposta dell’oppositore laburista, Jeremy Corbyn, di restare all’interno dell’unione doganale europea onde evitare il rischio isolamento del Regno Unito. Corbyn ha inoltre suggerito di continuare a partecipare alla vita comunitaria per le questioni inerenti ai diritti dei lavoratori e alla sicurezza internazionale.

Le possibili dimissioni di Theresa May

In attesa di vedere la strategia che May adotterà sul fronte comunicativo, Reuters ha anticipato l’indiscrezione secondo cui alcuni ministri del governo credono che Theresa May si stia preparando alle dimissioni da primo ministro britannico. Dimissioni che dovrebbero arrivare in estate

Trova un articolo

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sul forex

Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sulle azioni

Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-


Scopri di più sugli indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.