Gbp/Usd: in attesa dei dati US, importanti resistenze in area 1,626 e 1,63

Il cable potrebbe evidenziare importanti movimenti in scia della comunicazione delle cifre macro sul fronte occupazionale statunitense

Nel primo pomeriggio l’US Bureau of Labor Statistics pubblicherà, infatti, i non farm payrolls (creazione di nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli) e il tasso di disoccupazione del mese di settembre. Nonostante le cifre siano ritardate di tre settimane a seguito della chiusura delle attività del governo federale (“shutdown”), riteniamo comunque che siano particolarmente significative a causa della forte vigilanza da parte della Federal Reserve su tale comparto. L'istituto centrale del paese a stelle e strisce si è, infatti, impegnato a continuare le strategie monetarie ultra-espansive (tassi d’interesse vicini allo zero) fino a che il tasso di disoccupazione non tornerà a raggiungere il 6,5%. E ovviamente anche il piano di quantitative easing (85 mld di dollari al mese) dipende notevolmente dalle suddette cifre.

Dal punto di vista tecnico una perentoria vittoria al di sopra delle resistenze comprese tra 1,626 (top del mese in corso) e 1,63 (livello che ha fermato la corsa del cable più volte nel corso del 2012) sarà la condizione necessaria per rialimentare le pressioni rialziste del trend di fondo e proiettare il gbp/usd verso gli obiettivi situati a 1,66 (picco del 18 agosto 2011) e 1,6750 (massimi dell’aprile 2011). Prime indicazioni negative giungeranno, invece, con la rottura del supporto in area 1,5920, preludio a una possibile discesa verso 1,5725.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.