Eur/Gbp: sterlina forte, minute BoE mostrano scontro tra i membri votanti

Seduta negativa per il cambio eur/gbp sulla scia della forza della divisa UK dopo la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione del Consiglio Direttivo della Bank of England

bg_gbpeur_459575
Fonte: Bloomberg

Ufficialmente la Bank of England, tramite la pubblicazione delle minute, ha reso noto che due membri su 9 del Monetary Policy Committee (Martin Weale e Ian McCafferty), nell'ultima riunione (6-7 agosto), hanno votato per un aumento immediato dei tassi d'interesse. E' la prima volta negli ultimi 3 anni che vi è una divergenza nelle scelte della banca centrale britannica. Weale e McCafferty hanno scelto di supportare un rialzo del costo del denaro di 25 punti base dallo 0,50% allo 0,75% sulla scia delle buone condizioni economiche in Gran Bretagna. 

Crediamo che la BoE sarà la prima tra le banche centrale a uscire dalle politiche monetarie espansive. Attenzione tuttavia a monitorare l'andamento dei prezzi al consumo. L'inflation report pubblicato ieri ha mostrato infatti un rallentamento dell'inflazione che potrebbe ritardare la decisione di incrementare il costo del denaro nel paese (a luglio indice generale 1,6% consensus 1,8%, indice core 1,8% consensus 1,9%).

Dal punto di vista tecnico il cambio eurosterlina ha toccato un nuovo minimo delle ultime 7 sedute a 0,7970 per poi risalire a 0,7988. La flessione odierna non modifica tuttavia le aspettative positive di breve periodo. Per alimentare tali prospettive grafiche servirà tuttavia una perentoria vittoria al di sopra della resistenza a 0,8036, oltre alla quale si getterebbero le basi per un allungo in direzione di 0,8080 e 0,8155. Discorso diverso, invece, in caso di cedimento dei minimi odierni a 0,7970, preludio a un possibile ribasso verso lo strategico sostegno di lungo periodo a 0,7874, ultimo appiglio utile per scongiurare una caduta ben più rovinosa. 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.